Come risparmiare: 3 consigli per mettere soldi da parte senza sforzo

Risparmiare non deve per forza essere complicato. Inizia oggi stesso a far quadrare i conti con i nostri semplici consigli!

7' di lettura

Non lasciarti scoraggiare: imparare a risparmiare non è affatto difficile. Con questi consigli, mettere soldi da parte per i tuoi obiettivi a breve e lungo termine ti sembrerà un gioco da ragazzi. Forse ti starai chiedendo come sia possibile risparmiare anche con delle entrate limitate: continua a leggere per scoprire alcuni trucchetti per farlo al meglio, per esempio la regola del 50/30/20.

Scopri N26 Spaces

Crea spazi separati dal tuo conto principale per risparmiare a modo tuo.
Scopri i vantaggi di un sottoconto
Diversi spazi N26 per risparmiare denaro.

1. Non chiederti come risparmiare soldi, ma perché vuoi farlo

Il primo passo per mettere soldi da parte è avere ben chiaro il motivo esatto per cui vuoi iniziare a farlo. Secondo uno studio del Sole 24 Ore, nel 2019 il 52% degli italiani si è posto uno o più obiettivi di risparmio a lungo termine: una delle percentuali più elevate degli ultimi anni! Capire cos’è che ti motiva a risparmiare può aiutarti a stabilire degli obiettivi chiari e raggiungibili. In questo modo, potrai restare sul binario giusto anche quando non sembra affatto facile. Ecco alcune domande che potresti farti prima di stabilire quanti soldi desideri mettere da parte:

  • Cos'è importante per te? Ad esempio: vivi per viaggiare, sogni di possedere una casa o vuoi risparmiare per gli studi?

  • Qual è un obiettivo realistico per cui vorresti risparmiare soldi?

  • Questo obiettivo è sufficientemente stimolante da permetterti di non perderlo di vista, anche se ci sono momenti in cui risparmiare può rivelarsi complicato?

Fai una distinzione tra obiettivi di risparmio a breve e lungo termine

Dopo aver compreso perché vuoi iniziare a risparmiare, il nostro prossimo consiglio è di suddividere i tuoi obiettivi di risparmio in piani a breve e lungo termine. Gli obiettivi di risparmio a breve termine possono includere, tra le altre cose:

  • Un mobile costoso

  • Una vacanza

  • L'acconto per un'automobile

  • Un fondo di emergenza

Gli obiettivi di risparmio a lungo termine possono essere:

  • Un mutuo

  • Saldare un vecchio debito

  • Avviare la tua attività imprenditoriale

  • Un viaggio intorno al mondo

Avere una combinazione di obiettivi di risparmio a breve e a lungo termine è un ottimo punto di partenza. Man mano che raggiungi i tuoi obiettivi a breve termine, scoprirai che risparmiare soldi e avere il controllo delle tue finanze è possibile! In questo modo, anche i tuoi obiettivi più ambiziosi sembreranno più facili da realizzare.

Come risparmiare denaro in modo realistico

Prima di iniziare a creare il tuo budget di risparmio, dovresti cercare di capire se i tuoi obiettivi a breve e lungo termine sono realistici. Non c'è niente di più demotivante che fissare un obiettivo idealizzato, ma del tutto irraggiungibile, e vederlo diventare sempre più difficile da realizzare. Un ottimo consiglio per il risparmio personale è quello di stabilire i tuoi obiettivi seguendo il metodo S.M.A.R.T., ideato dallo psicologo statunitense Edwin Locke. L’acronimo sta per Specifico, Misurabile, Attendibile, Rilevante e Temporizzabile. Se i tuoi obiettivi sono in linea con ciascuna di queste cinque categorie, significa che sono abbastanza realistici da permetterti di iniziare a risparmiare soldi.

Il conto corrente per pagare e mettere da parte senza ansie

Effettua le tue operazioni bancarie quotidiane e metti soldi da parte senza pensieri. Semplice, sicuro, smart: scopri il conto corrente con IBAN italiano che ti offre pieno controllo del tuo denaro, direttamente dal tuo smartphone.
Scopri il conto corrente (nuova tabella)
Smart Hero (ALL EU) Text/Media Intro.

2. Tieni sotto controllo le tue spese per creare un solido budget di risparmio

Se vogliamo iniziare a risparmiare in modo efficace, dobbiamo capire esattamente quanto entra ed esce dal nostro conto ogni mese. Il modo migliore per farlo è tenere traccia di tutte le nostre entrate e uscite per un periodo di 30 giorni, annotando le transazioni su un foglio di calcolo oppure utilizzando un'app per risparmiare, per esempio You Need a Budget.

Separa i costi fissi da quelli variabili

Una volta che avrai ottenuto una panoramica completa dei movimenti mensili del tuo denaro, potrai separare le tue spese in costi fissi e costi variabili. I costi fissi includono generalmente:

I costi variabili possono includere:

  • Spesa al supermercato

  • Svago (ad es. uscite serali, cinema, viaggi, concerti)

  • Abbigliamento

  • Pranzi e cene fuori

Come risparmiare sui costi variabili

Parlando di come risparmiare soldi, i costi fissi non offrono molta flessibilità (se non addirittura nessuna) in questo senso. Per questo, è bene che tu concentri le tue energie risparmiando sui costi variabili. Questo non significa che devi smettere di uscire e divertirti: basta semplicemente fare attenzione a come spendi il tuo denaro. Ecco alcuni consigli che potresti tenere in considerazione per abbassare i tuoi costi variabili:

  • Invece di andare a pranzo fuori quando sei al lavoro, prepara i tuoi pasti prima di uscire di casa.

  • Chiediti se hai davvero bisogno di comprare l'ultimo modello di smartphone se il tuo funziona ancora perfettamente.

  • Scegli un giorno alla settimana in cui ridurre a zero le tue spese variabili.

  • Adotta la tecnica "risparmia adesso, spendi dopo". Questo significa mettere soldi da parte per i tuoi obiettivi di risparmio e i costi fissi all'inizio del mese e utilizzare la somma rimanente solo per pagare i costi variabili mensili.

3. Come risparmiare denaro con entrate limitate: quanto mettere da parte ogni mese

Dopo che avrai individuato il tuo obiettivo finale e identificato i tuoi costi fissi e variabili, è ora di capire quanto vuoi risparmiare ogni mese. Ovviamente, questo varia da persona a persona in base al reddito, indipendentemente dal fatto di lavorare come freelance o come dipendente a tempo pieno. Ecco i nostri consigli su come risparmiare soldi in base al tuo stile di vita.

Come risparmiare denaro: la regola del 50/20/30

La regola del 50/30/20 suddivide il tuo budget in questo modo:

  • Il 50% del tuo reddito è per le tue "spese essenziali", ovvero i tuoi costi fissi come l'affitto e le bollette.

  • Il 30% è destinato alle tue "spese discrezionali", ovvero ai costi variabili come mangiare fuori, andare dal parrucchiere e fare shopping.

  • Il 20% è destinato ai tuoi risparmi o al pagamento dei debiti.

La regola del 50/30/20 è stata ideata dalla senatrice statunitense Elizabeth Warren, docente di Diritto commerciale presso l’Università di Harvard, per mostrare ai cittadini americani come risparmiare soldi anche con un reddito inferiore alla media nazionale. Se decidi di optare per il metodo 50/30/20, potrebbe essere utile automatizzare le tue spese mensili, suddividendo automaticamente il tuo reddito all'inizio del mese in base a questa regola.In questo modo, sul tuo conto corrente rimarrà solo quel 30% destinato alle "spese discrezionali", che potrai spendere senza preoccuparti di non rispettare i tuoi obiettivi di risparmio.

Come mettere soldi da parte: il budget a base zero

Il metodo del budget a base zero si differenzia leggermente dall'approccio 50/30/20 in quanto prevede una destinazione specifica per ogni singolo centesimo. Alla fine del mese, la somma di tutte le entrate meno quella delle spese dovrebbe essere pari a zero e sul tuo conto non dovrebbero avanzare soldi. Questo significa mettere a punto il tuo budget in modo da sapere esattamente quanto spendi ogni mese per i tuoi costi fissi e variabili. Si tratta di un approccio al risparmio molto attento ai dettagli, per cui è importante che tu sappia esattamente quali sono le transazioni mensili che avvengono sul tuo conto.

Crea un fondo di emergenza

La vita ci riserva sempre qualche sorpresa, quindi vale la pena avere un fondo di emergenza per quando le cose si fanno un po' complicate. Uno dei migliori consigli per risparmiare è di prepararsi in vista di quei mesi in cui potresti non essere in grado di attenerti al tuo piano iniziale. In questo modo, non perderai la motivazione e avrai completamente sotto controllo i tuoi obiettivi.

Ecco alcuni consigli per creare un fondo di emergenza:

  • Pensa a un fondo di emergenza come parte del tuo budget, per esempio mettendo da parte ogni mese il 5% del tuo reddito per le circostanze imprevedibili.

  • Crea un budget di riserva da cui attingere in caso di emergenza. Questo budget non copre quello che non è essenziale per la vita di tutti i giorni, cioè i costi variabili, ma ti permette di avere soldi a disposizione in caso di imprevisti.

Il tuo denaro con N26

Cerchi il modo perfetto per mettere in pratica tutti questi consigli di risparmio? Con il conto corrente N26 puoi monitorare ogni singola transazione in tutta semplicità, ricevendo una notifica istantanea dopo ogni movimento sul tuo conto. Inoltre, la funzionalità Spaces ti consente di creare spazi separati dal tuo conto principale e assegnare a ognuno di essi un obiettivo di risparmio. Puoi tenere d'occhio quanto ti manca per raggiungere i tuoi obiettivi e trasferire soldi sui tuoi spazi in tempo reale, anche in automatico.

Per noi, è importante che tu possa ottenere il massimo dai tuoi soldi. Che tu sia uno studente alla ricerca di consigli per risparmiare, stia cercando un modo efficace per gestire il tuo denaro o risparmiando per un grande investimento, far quadrare i conti è la chiave per raggiungere il benessere mentale e finanziario.

Di N26

La banca che ti conquisterà.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni contrattuali ed economiche fare riferimento ai fogli informativi.

Articoli correlati

Ti potrebbero anche interessare...
Un salvagente bianco e rosso.

Assicurazioni on demand: a che punto siamo in Italia?

Un’indagine del gruppo Doxa in collaborazione con N26 ci offre uno spaccato sull’approccio degli italiani verso i prodotti assicurativi di ultima generazione.

Una vasca da bagno in una stanza d'albergo.

Bonus terme: ecco cosa devi sapere

Scopri come funziona il Bonus terme, l’incentivo del governo per chi prenota presso gli impianti termali.

Mani al lavoro su un computer portatile.

Lavoro digitale: guida alle professioni del futuro

Scopri in quale direzione la tecnologia sta portando il mondo del lavoro.