26 febbraio 2019Banking Basics

Banking basics: tutto quello che c’è da sapere sui bancomat

Viviamo in un mondo sempre più digitale, eppure arriva sempre quel momento in cui ci ritroviamo ad avere bisogno di contanti. Ecco perché i bancomat sono così utili: da decenni, ormai, sono il modo più pratico e veloce di prelevare denaro senza dover mettere piede in banca.

Ma la domanda è: sei sicuro di sfruttare al meglio tutte le funzionalità che offrono? Come puoi trovare lo sportello ATM più vicino a te quando sei di fretta? Sapresti dire quali commissioni ti vengono addebitate? Con questo articolo ripartiamo dalle nozioni di base per scoprire qualcosa di più su questo strumento così utile nella nostra vita di tutti i giorni.

Cos’è un bancomat?

Gli sportelli ATM (dall’inglese Automated Teller Machine) sono conosciuti comunemente come sportelli automatici, sportelli bancomat o semplicemente bancomat. A dire il vero quest’ultimo appellativo, anche se molto diffuso in Italia, è utilizzato impropriamente: bancomat, infatti, è in realtà il nome di uno dei più importanti circuiti per il prelievo di contante utilizzati negli sportelli automatici. Con il tempo, però, questo marchio è diventato talmente conosciuto e diffuso da essere utilizzato per fare riferimento agli sportelli stessi.

Gli sportelli ATM non sono altro che dispositivi installati all’esterno delle filiali bancarie o situati al loro interno. Questi strumenti ti consentono di prelevare denaro dal tuo conto semplicemente inserendo la tua carta e digitando il tuo PIN… ma non solo! Spesso gli ATM offrono funzionalità aggiuntive, utili per eseguire le operazioni bancarie di tutti i giorni.

Come posso trovare il bancomat più vicino a me?

È la domanda che ti fai ogni volta che arrivi in un ristorante o in un bar e ti ricordi improvvisamente di non aver prelevato. Nelle grandi città, fortunatamente, puoi trovare un ATM praticamente a ogni angolo: non solo dentro e fuori qualsiasi filiale bancaria, ma anche all’interno dei centri commerciali, nei supermercati o nei pressi delle stazioni dei trasporti pubblici.

Cercare un bancomat nelle vicinanze

Se non hai tempo di gironzolare per trovare lo sportello ATM più vicino a te, puoi affidarti a uno dei tanti servizi di ricerca ATM disponibili online o tramite app. Questi ti mostreranno una mappa della zona in cui ti trovi, segnalando tutti gli sportelli intorno a te.

Con l’app N26, ti basta toccare il simbolo della mappa nell’angolo in alto a destra per visualizzare la Cash Map ed essere guidato allo sportello più vicino a te.

Commissioni sui prelievi: quanto costa usare un ATM?

Dipende. In alcuni paesi, come ad esempio Inghilterra, la maggior parte degli sportelli ATM può essere utilizzata gratuitamente. In altri, però, questo servizio può essere a pagamento, specialmente quando prelevi contanti da uno sportello che non appartiene alla tua banca.

In Italia si cerca tendenzialmente di evitare di usare un bancomat appartenente a una banca diversa dalla propria, proprio per evitare eventuali commissioni. Quando questo accade, comunque, lo sportello ATM deve avvertire il cliente nel caso in cui venga applicata una commissione. Il fatto di sapere che dovremo pagare un extra, però, non rende la cosa più facile da digerire… e non tutti sono disposti a farlo per la sola comodità di usare lo sportello più vicino.

N26 offre ai propri clienti italiani una soluzione alternativa. Tutti i conti N26, infatti, garantiscono la possibilità di effettuare prelievi in euro illimitati presso qualsiasi ATM, gratuitamente.

Indipendentemente dal paese in cui ti trovi, però, fai attenzione: ricorda che potresti incappare in sportelli ATM che addebitano sempre una commissione sulle tue operazioni. Di norma, si tratta di quelli che non sono gestiti da un istituto bancario.

I diversi tipi di ATM

Esistono due tipi principali di sportello automatico:

  • ATM di proprietà di una banca: come suggerisce il nome, sono gestiti da un istituto bancario. Generalmente sono installati all’esterno delle filiali o al loro interno, ma puoi trovarli anche altrove, ad esempio nelle stazioni dei treni o nei centri commerciali. Oltre a prelevare contanti, questi ATM ti consentono normalmente di eseguire altre operazioni. Se si tratta di uno sportello della tua banca, per esempio, hai spesso anche la possibilità di depositare denaro sul tuo conto corrente.

  • ATM indipendenti: puoi trovarli nei supermercati e anche nelle stazioni di servizio, nei bar o nei ristoranti. Quando usi questo tipo di sportelli ATM, fai attenzione ai costi extra: in questi casi, infatti, è il gestore dello sportello ad applicare le commissioni, non la tua banca.

Quanto si può prelevare al giorno?

I limiti di prelievo possono variare notevolmente e dipendono il più delle volte dalla banca piuttosto che dallo sportello ATM. Se vuoi conoscere l’importo massimo che puoi prelevare in un giorno, quindi, rivolgiti direttamente alla tua banca.

I clienti N26 possono prelevare fino a 2500 € al giorno nella maggior parte dei paesi e, se lo desiderano, possono ridurre il proprio limite di prelievo direttamente dall’app.


Vogliamo rendere l’esperienza bancaria semplice e accessibile per tutti. Continua a seguirci: ti proporremo presto nuovi articoli in cui faremo chiarezza su tanti altri aspetti del mondo bancario. Scoprirai che può essere molto più semplice di quanto non sembri.

Scopri di più: Banking basics: conosci il tuo conto bancario

Torna al Blog