Cosa sono i codici SWIFT e BIC?

In un’economia sempre più globalizzata, potrebbe capitarti spesso di effettuare transazioni estere. Se è così, forse avrai già sentito parlare dei codici SWIFT e BIC. Vuoi sapere cosa sono e a cosa servono? Continua a leggere!

Mappa del mondo dipinto su una lavagna e un computer portatile al di sopra della vernice.

Il codice SWIFT (noto anche come codice BIC) consente di effettuare pagamenti rapidi e sicuri tramite il sistema SWIFT. Quando effettui una transazione estera, il codice SWIFT serve a verificare l’identità della banca o dell’ente finanziario in questione. Questa misura di sicurezza garantisce che i soldi siano trasferiti sul conto corrente giusto.

Il codice SWIFT o BIC contiene fra gli 8 e gli 11 caratteri, ognuno dei quali fornisce informazioni specifiche e verificabili, come la banca, il paese d’origine o la specifica filiale. Una volta che le coordinate della banca sono autenticate, è possibile effettuare il pagamento all’estero in tutta rapidità e sicurezza.

Perché sono stati creati i codici SWIFT e BIC?

Il sistema che fa capo alla Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunication (o SWIFT) è stato creato per fornire un metodo standardizzato e sicuro per effettuare pagamenti all’estero. In sostanza, il sistema SWIFT è una rete di messaggistica che consente alle banche di scambiarsi informazioni per via elettronica. Grazie al suo formato standardizzato, SWIFT evita di confondere banche situate in paesi diversi e rende più semplici e veloci i pagamenti, riducendo il margine di errore.

Chi utilizza i codici SWIFT e BIC?

Il sistema di codici SWIFT e BIC è utilizzato da oltre 11.000 istituti in più di 200 paesi, tanto che costituisce la rete internazionale di pagamento più estesa al mondo. Elaborando i codici, il sistema è in grado di determinare la destinazione del bonifico inserendo i caratteri che compongono il codice in una banca dati globale. Se devi effettuare un trasferimento di denaro da o per l’estero tramite la tua banca, probabilmente ti sarà chiesto di fornire il codice SWIFT o BIC.

mappa del mondo con banconote.

Codice SWIFT e codice BIC: a cosa servono?

Quando si parla dei codici SWIFT e BIC può nascere una certa confusione, quindi vediamo di darne una definizione semplice. In breve, SWIFT è il nome del sistema di messaggistica generale, mentre BIC sta per ‘Bank Identifier Code’ ed è il codice identificativo della banca utilizzato dal sistema. Per indicare il codice, o anche il sistema, si usano indistintamente entrambi i termini. In pratica, che tu richieda il codice SWIFT o codice BIC, riceverai lo stesso numero da 8-11 cifre.

Mi serve un codice SWIFT o BIC per fare un pagamento all’estero?

In qualunque parte del mondo ti trovi, per inviare denaro all’estero tramite la tua banca solitamente ti sarà richiesto il codice SWIFT del beneficiario. Senza questo codice è improbabile che la transazione vada a buon fine.

Inoltre, per fare un bonifico all’estero di norma dovrai fornire anche un codice IBAN, o International Bank Account Number. Vuoi saperne di più sull’IBAN e su come funziona? Qui puoi scoprire cos’è il codice IBAN e qui come utilizzarlo!

Come decifrare il formato del codice BIC

Composto sia da numeri che da lettere, il codice BIC ha 8 caratteri — oppure 11 se è indicata anche la filiale bancaria.

Le prime 4 lettere del codice indicano l’ente finanziario che fornisce il servizio bancario: in parole povere, spesso si tratta semplicemente delle iniziali del nome della tua banca! Poi viene un codice formato da 2 lettere che serve a identificare il paese, ad esempio ‘FR’ per la Francia o ‘DE’ per la Germania, e un codice di 2 caratteri che indica dove si trova la sede principale della banca. Le ultime 3 cifre, se presenti, si riferiscono alla specifica filiale a cui è associato il conto corrente.

Dove trovo il codice SWIFT/BIC?

Per conoscere il tuo codice SWIFT/BIC, controlla il tuo estratto conto cartaceo o digitale, oppure le coordinate del conto riportate nel tuo profilo di online banking. Puoi anche ricavare il tuo codice BIC tramite un apposito strumento di ricerca, inserendo i dati relativi al tuo paese e alla sede della tua banca. In alcuni paesi come la Germania, procurarsi il proprio codice BIC è ancora più facile, perché è riportato sulla carta di debito.

Il codice SWIFT/BIC come garanzia di sicurezza

Poiché i codici SWIFT/BIC comunicano solo l’identità del mittente e del beneficiario, ma non servono a effettuare la transazione, rappresentano un metodo di gestione dei pagamenti internazionali estremamente sicuro. Consentendo lo scambio di istruzioni sicure e standardizzate fra enti finanziari, il sistema SWIFT riduce i possibili errori fra banche internazionali.

Altri bonifici esteri

Mentre il sistema SWIFT fornisce la rete di messaggistica per inviare pagamenti all’estero, la tua banca potrebbe comunque applicare delle commissioni per elaborarli. La procedura può essere lunga e costosa, e potrebbe comportare commissioni nascoste che magari non avevi previsto.

Per saperne di più, leggi la nostra guida ai migliori modi per inviare denaro all’estero online.

una mappa del mondo che mostra diversi simboli di valuta e stringhe d'oro.

Dove trovare il codice BIC con N26

Noi di N26 amiamo la semplicità. Ecco perché puoi trovare facilmente il codice BIC sulla tua carta o all’inizio del tuo estratto conto digitale. Per consultare il tuo estratto conto o per scaricarlo in formato PDF e conservarlo, vai alla sezione “Il mio conto” nell’app N26. Lì potrai accedere al tuo codice BIC e a tante altre funzionalità, fra cui Statistiche, per categorizzare le tue spese, e la chat del Supporto Clienti per rispondere alle tue domande 7 giorni su 7.

Il tuo denaro con N26 e Wise

N26 collabora con il servizio di cambio valuta Wise per offrire pagamenti all’estero senza commissioni nascoste.

Che tu debba inviare denaro ad amici o parenti all’estero, o che voglia trasferire soldi fra conti in paesi diversi, Wise è un metodo sicuro a cui si affidano più di 9 milioni di clienti nel mondo. Apri oggi stesso un conto N26 in pochi minuti: potrai accedere a Wise e fare bonifici esteri a un costo conveniente direttamente dalla tua app N26.

N26 x Wise.

Con l’app N26 effettuare bonifici all’estero utilizzando Wise è più facile che mai: apri l’app N26, clicca su ‘Dal mio conto’ nella schermata home e seleziona ‘Bonifici in valuta estera’. Quindi inserisci l’importo e seleziona la valuta per visualizzare la commissione. Infine aggiungi le coordinate bancarie del beneficiario e conferma la transazione.

Invia denaro all’estero ed effettua pagamenti internazionali in tutta tranquillità, in qualunque parte del mondo ti trovi. Scopri di più sulle funzionalità di Wise qui.

Cos’è un codice SWIFT o BIC?

I codici SWIFT e BIC sono codici identificativi usati in tutto il mondo per identificare in modo sicuro la banca coinvolta in una determinata transazione. Ogni codice è associato a una banca in modo univoco e serve ad autenticare informazioni come il paese di origine e la specifica filiale, e a verificare che le coordinate bancarie fornite siano corrette. Se la verifica va a buon fine, l’identità è confermata e il pagamento viene elaborato. Senza codice SWIFT/BIC, solitamente l’intestatario del conto non può effettuare il bonifico verso un conto estero.

Il codice SWIFT e il codice BIC sono la stessa cosa?

Sì, il codice SWIFT e il codice BIC sono la stessa cosa e forniscono lo stesso servizio. L’acronimo SWIFT sta per “Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunication”, ossia il sistema di messaggistica globale. L’abbreviazione BIC sta per “Bank Identifier Code”, ossia il codice identificativo fornito dal servizio. Quindi SWIFT è il nome del sistema, mentre BIC è il codice usato dal sistema per identificare la banca. I due termini, però, sono usati indistintamente per riferirsi al codice richiesto per la transazione.

Il codice SWIFT e il codice IBAN sono la stessa cosa?

Il codice SWIFT e il codice IBAN sono due cose diverse, ma servono entrambi a identificare la banca o il titolare del conto che deve inviare o ricevere un bonifico estero. Mentre il codice SWIFT indica la banca che effettua la transazione, l’IBAN fornisce informazioni sul conto corrente, a cui è associato in modo univoco tramite una sequenza alfanumerica composta da un massimo di 34 caratteri. Il codice SWIFT (o BIC) e l’IBAN sono entrambi importanti per garantire bonifici esteri rapidi e senza errori.

Qual è il formato del codice SWIFT o BIC?

Il codice SWIFT o BIC prevede tra gli 8 e gli 11 caratteri, ognuno dei quali fornisce informazioni sulla banca dove ha sede il conto corrente. I primi quattro caratteri indicano il nome della banca, ad esempio le iniziali o un’abbreviazione, mentre i due caratteri successivi definiscono il paese di appartenenza della banca. Segue un codice che indica il luogo dove ha sede la banca e, da ultimo, il codice identificativo della filiale. Alcuni codici SWIFT/BIC comprendono altre tre cifre che indicano dove ha sede la filiale.

Dove trovo il mio codice SWIFT/BIC con N26?

Se sei cliente N26, trovi il tuo codice SWIFT/BIC sulla tua carta, sul tuo estratto conto o accedendo al tuo conto tramite sito web o app per smartphone. Online o sull’app, trovi il tuo codice BIC nella sezione ‘Il mio conto’. Se non riesci a procurarti un estratto conto o non hai accesso all’app, puoi risalire al tuo codice SWIFT/BIC utilizzando uno degli appositi strumenti online. In alternativa, se hai bisogno di aiuto per trovare il tuo codice SWIFT/BIC o per qualsiasi altra domanda sulle funzionalità di home banking, utilizza la chat del servizio clienti N26 disponibile 7 giorni su 7.