Cos’è la giacenza media e come si calcola l’imposta di bollo

I termini “giacenza media” e “imposta di bollo” ti confondono? Scopri subito di che cosa si tratta e come calcolarli. E se apri un conto N26 fino al 30/06/2021 la tua imposta di bollo la paghiamo noi!

3' di lettura

La giacenza media è uno strumento fondamentale per verificare lo stato delle nostre finanze. Ma di cosa si tratta, come si calcola e quando prevede il pagamento dell’imposta di bollo? Abbiamo preparato una pratica guida per aiutarti a conoscere meglio questo argomento e affrontarlo nel miglior modo possibile. E non finisce qui: continua a leggere per scoprire la promozione riservata a chi apre un conto N26 entro il 30/06/2021!

Cos’è la giacenza media?

La giacenza media è un valore che indica le somme a credito presenti sul tuo conto corrente in un certo periodo. In altre parole, si tratta della media del denaro presente sul tuo conto su una base di 365 giorni al netto dei prelievi e dei versamenti effettuati. Disporre di un valore intermedio invece di basarsi sul saldo iniziale e quello finale permette di avere un punto di riferimento più affidabile nel caso in cui il Fisco o l’Agenzia delle Entrate debbano verificare le disponibilità economiche di una persona in un certo periodo.

A cosa serve la giacenza media?

La giacenza media è uno dei valori necessari per la compilazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica e poter calcolare il modello ISEE, l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente. Si tratta di uno strumento fondamentale per poter misurare la tua situazione economica e rientrare all’interno di un valore ben definito. La giacenza media viene autocertificata dal titolare del conto direttamente all’interno del modello ISEE, nel Quadro FC.2 denominato “depositi e conti correnti bancari e postali”.

Il modello ISEE è molto utile per poter richiedere aiuti o sussidi erogati dallo stato in base alla fascia di reddito di appartenenza, come ad esempio le borse di studio per studenti universitari o le agevolazioni sulle utenze principali come luce e gas.

Cos’è l’imposta di bollo?

L’imposta di bollo sul conto corrente si applica a tutti i conti correnti, conti correnti postali e rendiconti dei libretti di risparmio la cui giacenza media superi i 5000 €: non è quindi necessario pagarla in caso di giacenza media pari o inferiore a questa cifra. Si tratta di un’imposta che si applica in caso di conti intestati sia a persone fisiche che a persone giuridiche (aziende, imprese o titolari di partita IVA). Nel caso delle persone fisiche, l’imposta di bollo ammonta a 34,20 €. Il totale dell’imposta di bollo viene suddiviso in base alla periodicità con cui sono inviati gli estratti conto. Ad esempio, se sei una persona fisica titolare di un conto corrente per il quale ricevi i tuoi estratti conto su base trimestrale e la tua giacenza media supera i 5.000 € soltanto in un trimestre (rientrando all’interno dei limiti nel resto dell’anno), dovrai pagare 8,55 €. 

Come posso richiedere la mia giacenza media con N26?

Se sei titolare di un conto N26, da oggi potrai trovare la tua giacenza media per il 2019 e il 2020 direttamente all’interno dell’app N26 nella sezione Messaggi da N26. La giacenza media farà riferimento al periodo in cui hai iniziato a usare il tuo conto. Se invece hai bisogno della giacenza media relativa agli anni precedenti al 2019, ti invitiamo a contattare il Supporto Clienti N26 tramite chat direttamente dall’app o su N26 Web. 

Scopri la nostra promozione sull’imposta di bollo: è valida fino al 30 giugno!

Se apri un conto N26, la tua imposta di bollo verrà pagata direttamente da noi fino al 31/12/2021: potrai risparmiare 8,55 € ogni 3 mesi. Che aspetti? Apri subito un conto N26 con IBAN italiano, scegli il piano che fa per te e approfitta subito di tutti i vantaggi offerti da una banca 100% digitale. Rilassati, a tutto il resto pensiamo noi!

Di N26

La banca che ti conquisterà.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni contrattuali ed economiche fare riferimento ai fogli informativi.

Articoli correlati

Ti potrebbero anche interessare...
Uomo che cattura le note che lavorano con una calcolatrice e un computer portatile.

Retribuzione annua lorda: cos’è e come si calcola

Cosa s’intende per retribuzione annua lorda? E come si calcola? Scopri i vari componenti e confronta retribuzione annua lorda e tariffa oraria.

Cosa sono gli NFT?

Una GIF del valore di 600.000 €? Un tweet che vale milioni di euro? Continua a leggere per scoprire tutto quello che devi sapere sugli NFT.

Uomo che cattura le note che lavorano con una calcolatrice e un computer portatile.

Stipendio: cos'è e come si calcola

Lo stipendio è il denaro che ricevi per svolgere un lavoro. Ma non finisce qui: la nostra definizione completa ti spiega anche come calcolarlo e a quali aspetti dovrai prestare attenzione.