6 propositi finanziari per il nuovo anno

8' di lettura

Vuoi aprire il 2021 alla grande? Per compiere il primo passo verso l’indipendenza finanziaria è importante avere le idee ben chiare su quali siano i tuoi obiettivi di risparmio per il nuovo anno. Per poterti accertare di non perderli di vista nel tempo, dovrai definirli, stabilire un budget da rispettare e adottare qualche sana abitudine di risparmio.

Ecco sei buoni propositi finanziari per il nuovo anno che ti aiuteranno a raggiungere i tuoi obiettivi di risparmio nel 2021!

1. Definisci i tuoi obiettivi finanziari

Se il 2020 ci ha insegnato qualcosa, è che il mondo può essere davvero imprevedibile. Ma ci ha anche insegnato che avere degli obiettivi chiari, seppur flessibili, verso cui orientarsi può essere di supporto in tempi così incerti. Stabilendo dei buoni propositi finanziari per il nuovo anno avrai un obiettivo e un traguardo da segnare che potranno essere davvero gratificanti per te. 

Il trucco per realizzare i tuoi buoni propositi sta nel definire i tuoi obiettivi finanziari in modo chiaro e specifico. Se i tuoi obiettivi sono troppo vaghi, diventerà difficile misurarli e potresti facilmente scoraggiarti. Ciò significa che invece di dire: “vorrei saldare i miei debiti e risparmiare per una vacanza”, faresti meglio a formulare degli obiettivi in modo concreto. Ad esempio: “voglio assolutamente saldare lo scoperto di conto della mia carta di credito e raggiungere 2500 euro sul mio conto di risparmio per fare un viaggio a New York entro la fine del 2021”.

Obiettivi finanziari a breve termine 

Adesso che hai preparato la lista dei tuoi buoni propositi finanziari per il nuovo anno, è arrivato il momento di suddividerli tra obiettivi a breve e lungo termine. In questo modo, puoi fissare delle scadenze realistiche per definire esattamente entro quando vorresti raggiungere questi obiettivi. Ecco alcuni esempi di obiettivi finanziari a breve termine:

  • Risparmiare per una vacanza.

  • Creare un fondo di emergenza.

  • Saldare lo scoperto di conto della carta di credito.

  • Definire e attenersi a un budget.

Obiettivi finanziari a lungo termine 

Mentre i tuoi obiettivi finanziari a breve termine sono spesso raggiungibili nell’arco di un anno, gli obiettivi finanziari a lungo termine richiedono un impegno prolungato. Per quanto sembrino impossibili, prima inizi ad affrontare la sfida, prima li raggiungerai. Alcuni esempi di obiettivi finanziari a lungo termine:

  • Risparmiare per la pensione.

  • Mettere insieme il deposito iniziale per una casa.

  • Risparmiare per il fondo universitario di tua figlia o di tuo figlio.

Adesso che hai suddiviso i buoni propositi finanziari per il nuovo anno in obiettivi a breve e lungo termine, è importante lasciarsi un margine di manovra. Con l’incertezza del 2020, abbiamo imparato che essere flessibili con i propri obiettivi è l’unico modo realistico per non perderli di vista. 

Ad esempio, se dovessi perdere una fonte di reddito fissa, mettere in pausa i tuoi propositi di risparmio fino a quando ti rimetti in sesto è l’unica cosa da fare. In ogni caso è importante non interpretare questa battuta di arresto come una sconfitta. Dopotutto, possiamo solo cambiare le cose che controlliamo: per il resto dobbiamo adattarci come meglio possiamo.

2. Pianifica il tuo budget

Adesso che hai definito i tuoi obiettivi finanziari per l’anno devi stabilire un budget che ti aiuterà a raggiungerli. Imparare a pianificare le spese è una delle arti più utili per raggiungere l’indipendenza finanziaria. Ecco come farlo, passo dopo passo:

  1.  Tieni traccia delle tue entrate e delle tue uscite per un periodo di 30 giorni. Ovvero, annota sia le tue fonti di reddito che tutte le tue spese e confrontarle, in modo da capire se, in un mese, i guadagni superano le spese.

  2. Successivamente classifica le tue spese come costi fissi, o come costi variabili. I costi fissi sono difficili da cambiare e comprendono spese come l’affitto o le bollette. Di contro i costi variabili sono più flessibili e si riferiscono, per esempio, alla spesa che fai al supermercato, ai divertimenti e agli abbonamenti dedicati all’intrattenimento.

  3. Dopo aver diviso le varie spese, prova a individuare quali costi variabili puoi ridurre. In questo caso, un’app per la pianificazione delle spese può davvero darti una mano.

  4. Poi, in considerazione dei risparmi previsti che otterrai tagliando sui costi variabili, decidi qual è la somma precisa che vuoi mettere da parte ogni mese. 

  5. Per fare in modo che la tua pianificazione sia realistica, assicurati di controllare regolarmente come sta andando e di effettuare le correzioni necessarie. È inevitabile che ci siano delle fluttuazioni nei tuoi risparmi mensili. Invece di farti scoraggiare, cerca di accettare che questi sali e scendi sono parte della vita.

 3. Educazione finanziaria personale

Se vuoi davvero rispettare i tuoi buoni propositi finanziari per il nuovo anno, potrebbe tornarti utile avere delle basi di educazione finanziaria personale. Cosa significa? Avere un’educazione finanziaria significa semplicemente continuare a informarti e imparare come gestire i soldi. In questo modo, potrai migliorare la tua comprensione di argomenti finanziari e affinare il tuo acume in materia. 

 Ecco alcuni modi per migliorare la tua educazione finanziaria:

  • Ascolta podcast sulle finanze personali.

  • Abbonati a un quotidiano finanziario o una rivista.

  • Acquista libri sulle migliori pratiche finanziarie. 

  • Usufruisci dei servizi di un consulente finanziario.

  • Segui blog che trattano di investimenti, risparmi o pianificazione delle spese.

4. Impara a risparmiare

Imparare a risparmiare ti aiuta a definire il tuo budget finanziario in modo più efficace. Oltre all’educazione finanziaria, ci sono molti ottimi consigli che, stesso da oggi, puoi adottare per raggiungere i tuoi obiettivi di risparmio. Ecco alcune idee per iniziare:

  • Riduci i costi della spesa settimanale. Questo significa pianificare in anticipo i pasti che consumerai ogni settimana, creare una lista della spesa ben precisa e, soprattutto, non cambiare idea quando sei al supermercato! Se decidi di cucinare più pasti a casa, ridurrai anche la spesa per il cibo da asporto, un fattore che ti farà risparmiare davvero tanto nel lungo periodo. 

  • Riduci le bollette. Uno dei modi più semplici per risparmiare sulle bollette è assicurarsi di usufruire delle tariffe più economiche disponibili sul mercato per l’elettricità e il gas. Il passo successivo è sostituire tutte le tue luci con lampadine a LED, dato che queste possono raggiungere un’efficienza del 75-85% in più rispetto alle lampadine standard. Dopodiché, individua eventuali prese d’aria intorno a porte e finestre e chiudile: si consuma molta energia inutile se l’aria calda continua a uscire dagli spifferi.

  • Risparmia sull’affitto. Questo significa scegliere di vivere con un coinquilino oppure cambiare la tua stanza più grande per una più piccola, se vivi già in un appartamento in condivisione. 

5. Adotta delle abitudini di risparmio efficaci

Gestire i propri soldi in modo intelligente e rimanere fedele ai propri obiettivi finanziari è tutta questione di forma mentis. Per raggiungere i tuoi obiettivi, dovrai coltivare una serie di abitudini che promuovono il risparmio. Oltre a imparare a definire un budget finanziario, ad approfondire le tue conoscenze e a imparare a risparmiare, ci sono diverse abitudini di risparmio che vale la pena di attuare il prima possibile:

  • Comincia a comprare vestiti di seconda mano e a vendere quelli che non indossi più.

  • Scegli un giorno al mese (o una settimana, se ci riesci) per il tuo “giorno senza spese”, in cui ti impegni a non spendere assolutamente niente almeno per 24 ore.

  • Prendi l’abitudine di mangiare più a casa e meno fuori.

  • Annulla tutti gli abbonamenti che non usi.

  • Fai un lavoretto per avere un po’ di soldi in più ogni mese.

6. Gestire i debiti

Per avere i presupposti migliori per onorare i buoni propositi per il nuovo anno, prima di tutto devi saldare qualsiasi debito in sospeso. Potresti farlo diventare il tuo proposito finanziario per il 2021. Il punto è che se non saldi i debiti, la tua capacità di risparmio resterà sempre fortemente limitata. Questo anche perché di solito i debiti comportano degli interessi che si accumulano con il tempo. Questo ha un impatto significativo sui soldi che ogni mese puoi depositare sul tuo conto di risparmio.

Per gestire al meglio i tuoi debiti, elenca tutte le tue passività e organizzale in base ai loro tassi d’interesse annuali. Quelle con i tassi d’interesse più alti saranno quelle che dovrai estinguere per prime. Un ottimo metodo per saldare i debiti è applicare la regola del 50/30/20 per la definizione del budget. Ideato dalla senatrice statunitense Elizabeth Warren quando era specialista in fallimento presso l’Università di Harvard, questo metodo suggerisce di suddividere il tuo reddito netto nel seguente modo:

  • Il 50% del tuo reddito è per le tue "spese essenziali", ovvero i tuoi costi fissi come l'affitto e le bollette.

  • Il 30% è destinato alle tue "spese discrezionali", ovvero ai costi variabili come mangiare fuori, andare dal parrucchiere e fare shopping.

  • Il 20% è destinato ai tuoi risparmi o al pagamento dei debiti.

La parola d'ordine è "flessibilità". Se il 20% del tuo reddito netto non è sufficiente per saldare i tuoi debiti, dovrai modificare le tue spese fisse e variabili per aumentare la somma che dedichi a finanziare il debito. Tuttavia, se il 20% copre ampiamente le spese del debito, magari puoi indirizzare la percentuale che avanza verso un altro obiettivo di risparmio.


Il tuo denaro con N26

Con N26, risparmiare è facile. Con il nostro conto online gratuito, riceverai notifiche istantanee per ogni transazione che avviene sul tuo conto. Questo ti permetterà di rimanere sempre al corrente dello stato delle tue finanze e ti aiuterà a tracciare le tue spese in modo più efficiente.

Per aprire un conto N26 bastano pochi minuti: in questo modo, avrai i presupposti migliori per raggiungere i tuoi buoni propositi finanziari per il 2021!

Di N26

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni contrattuali ed economiche fare riferimento ai fogli informativi.

Articoli correlati

Ti potrebbero anche interessare...
Pie Chart.

La regola del 50/30/20 per gestire al meglio le tue finanze

I metodi per risparmiare troppo complicati ti spaventano? Prova la regola del 50/30/20 e organizza al meglio le tue finanze.

Phone screen with apps.

Guida alle migliori app per risparmiare

Impara a risparmiare in modo semplice con queste utili app per iPhone e Android.

Piggy bank to symbolize budgeting tips (how to save money).

Come risparmiare: 3 consigli per mettere soldi da parte senza sforzo

Risparmiare non deve per forza essere complicato. Inizia oggi stesso a far quadrare i conti con i nostri semplici consigli!