Una coppia sotto il sole durante la loro vacanza sulla spiaggia.

Cosa sono le ferie pagate?

Cosa sono le ferie pagate e come funzionano? Leggi la nostra guida e scopri la differenza tra ferie pagate e vacanze.

5' di lettura

Le ferie pagate, a volte definite anche tempo libero retribuito o ferie retribuite, sono un insieme di regole che i datori di lavoro stabiliscono per determinare il numero di giorni o di ore in cui i dipendenti possono assentarsi dal lavoro pur essendo comunque pagati. Qui approfondiremo che cosa sono le ferie pagate e cosa succede quando si va in vacanza o si è malati e quindi impossibilitati a lavorare. Risponderemo inoltre ad alcune delle domande più frequenti su specifiche politiche aziendali in termini di ferie retribuite.

Cosa si intende per “ferie pagate”? 

La definizione di ferie pagate include diversi concetti con significati molto simili: tempo libero retribuito, tempo libero personale o tempo libero pianificato. Ci sono vari motivi per cui un dipendente potrebbe concedersi delle ferie pagate, tra cui vacanze, giorni di malattia, congedo parentale o permesso retribuito per lutto. Solitamente, quando ci si assenta dal lavoro per una di queste ragioni si è comunque retribuiti come se si stesse lavorando.

Come funzionano le ferie pagate?

Esistono vari modi per guadagnarsi dei giorni di ferie retribuite. In alcuni casi si parla di ferie maturate: questo accade quando, anziché disporre di una quota fissa di giorni disponibili all'inizio dell'anno, i dipendenti accumulano giorni liberi lavorando. Ad esempio, se hai 20 giorni di ferie all'anno, guadagnerai 0,4 giorni per ogni settimana in cui lavori: 20 giorni divisi per 52 settimane. Questi giorni maturati vanno a costituire il tuo “monte ferie” e sta a te decidere quando usufruirne, previa approvazione da parte del tuo superiore.

In altri casi, per ferie retribuite si intende un numero prestabilito di giorni liberi concessi dal datore di lavoro su base annuale. Spesso questi giorni di ferie scadono alla fine dell'anno, ma il datore di lavoro può anche prolungarne la validità nell'anno successivo. I giorni assegnati vengono calcolati secondo l'anno solare, da gennaio a dicembre, che in Italia coincide con l'anno fiscale. I giorni possono essere calcolati come un forfait per tutti i dipendenti oppure in relazione alla fascia salariale a seconda del tipo di lavoro, ma possono anche essere determinati in base agli anni di servizio presso l'azienda.  

Infine esistono le ferie pagate illimitate: una pratica sempre più diffusa che consente ai dipendenti di concedersi tutto il tempo libero che desiderano, purché siano in grado di svolgere le proprie mansioni soddisfacendo o superando le aspettative.

L'ABC della banca

Scopri risposte semplici alle domande più complesse sulla finanza.
Impara le basi

Come funzionano le ferie retribuite per i lavoratori con paga oraria?

Per i lavoratori con paga oraria i principi sono gli stessi: possono maturare ferie pagate lavorando un certo numero di ore in un determinato periodo. Ad esempio, potresti maturare un'ora di ferie ogni 10 ore lavorate. Ciò significa che dopo 300 ore avrai diritto a 30 ore di ferie retribuite. Le ferie pagate illimitate non vengono solitamente concesse ai lavoratori con paga oraria, che in genere hanno già diritto al pagamento degli straordinari per le ore extra in cui prestano servizio e quindi non possono godere sia degli straordinari sia delle ferie illimitate.  

Di norma, dovrai richiedere le ferie al tuo superiore, a meno che la tua azienda non metta a disposizione un apposito sistema online. Di solito è il team Risorse Umane (HR) a informarti sulla procedura da seguire quando inizi il tuo impiego presso l’azienda. Consulta il tuo contratto per conoscere il numero esatto di ore di ferie pagate che puoi maturare.

Ferie pagate e vacanze: qual è la differenza?  

Tra ferie pagate e vacanze esiste una differenza, ma i datori di lavoro tendono a usare i due termini nello stesso modo. Avere diritto a ferie pagate significa essere retribuiti per il tempo in cui si è assenti dal lavoro, ma fare una vacanza è solo uno dei motivi per cui potresti concederti giorni di ferie, inoltre sono ammessi altri tipi di ferie retribuite, come il congedo parentale, la convocazione come giudice popolare o il congedo per malattia. 

Comprendere la politica della tua azienda in tema di ferie pagate 

L'assegnazione delle ferie pagate avviene nell’ambito del pacchetto retributivo totale e di solito viene definita al momento dell'accettazione del lavoro. Se hai domande su come vengono pagate le ferie nella tua azienda puoi rivolgerti al reparto Risorse Umane, a cui in genere spetta il compito di stabilire le regole in materia. Anche il tuo contratto di lavoro dovrebbe spiegare esattamente a cosa hai diritto. Il tuo responsabile supervisionerà l'assegnazione delle ferie retribuite e autorizzerà i giorni di riposo che desideri concederti. 

Ferie illimitate: ecco cosa devi sapere

Come suggerisce il nome, le ferie illimitate (o aperte) sono un numero illimitato di giorni d’assenza retribuiti che il dipendente può prendersi quando vuole. Sempre più aziende stanno adottando questa politica per dimostrare fiducia nella capacità dei dipendenti di gestire le proprie ferie remunerate, visto che i giorni di cui si usufruisce non sono registrati, né soggetti a limitazioni. Questo richiede un buon livello di rispetto reciproco tra datore di lavoro e dipendente. È interessante notare che, secondo alcune ricerche, i dipendenti con ferie illimitate tendono a concedersi meno giorni di assenza dal lavoro rispetto a quelli che dispongono di un numero di giorni prefissati.

Conto corrente N26

Il conto 100% digitale senza spese di apertura o di gestione che ti semplifica la vita.
Lista d'attesa (nuova tabella)
Una mano elevata con in mano una carta Standard N26 trasparente.

Sfrutta al meglio le tue ferie pagate con N26

Che tu voglia usare le tue ferie pagate per concederti un weekend lungo oppure stia lavorando sodo per risparmiare in vista della vacanza dei tuoi sogni, N26 può aiutarti. Il  conto N26 Smart ti permette di accedere a tutte le nostre funzionalità più apprezzate, come le notifiche push istantanee per non perderti neanche una transazione sul tuo conto. Inoltre, con Spaces potrai creare fino a 10 spazi separati dal conto principale, dei veri e propri salvadanai virtuali. Raggiungi più velocemente i tuoi obiettivi di risparmio con la funzionalità Regole, che trasferisce in automatico una parte della tua busta paga nello spazio prescelto. Aprire un conto dal tuo smartphone richiede solo 8 minuti, quindi perché rimandare? Entra subito nella banca che amerai.  

Ferie pagate e vacanze sono la stessa cosa?

Esiste una differenza tra ferie pagate e vacanze, ma i due concetti sono collegati. Anche se rappresentano il caso più frequente, le vacanze sono solo uno dei motivi per cui un dipendente potrebbe concedersi delle ferie. Il termine “ferie retribuite” viene utilizzato per descrivere le assenze dal lavoro per le quali si è comunque pagati e può includere diversi tipi di ferie pagate, come quelle per malattia, il congedo parentale, i permessi per lutto e le convocazioni in tribunale per assolvere al ruolo di giudici popolari.

Come calcolare le ferie pagate per i dipendenti part-time

Per i dipendenti part-time è preferibile calcolare le ferie pagate in ore, piuttosto che in giorni. Ad esempio, un dipendente part-time può lavorare 15 ore a settimana e avere 10 giorni di ferie all'anno. Supponendo che la giornata lavorativa sia di otto ore, 10 giorni di ferie pagate equivalgono a 80 ore. Dividi le ore part-time per le ore equivalenti a tempo pieno: 15 ÷ 40 = 0,375. Moltiplica questa cifra per la quantità di ferie pagate assegnate ai dipendenti a tempo pieno: 0,375 x 80 = 30. Il dipendente a tempo parziale dovrebbe quindi avere diritto a 30 ore di ferie pagate all'anno.

Come utilizzare le ferie pagate

Esistono diversi modi per utilizzare i giorni di ferie pagate: uno dei più diffusi è fare una vacanza. Ciò comporta spesso settimane intere di ferie da prendere in una volta, quindi dovrai richiederle con un certo anticipo al tuo superiore, che dovrà poi approvare le date. Il congedo per malattia interviene in genere in caso di problemi di salute imprevisti, quindi non può essere pianificato allo stesso modo. A meno che non si tratti di un intervento chirurgico programmato, nel qual caso è possibile informare in anticipo il proprio superiore. Altri tipi di ferie retribuite includono il congedo parentale per i neo genitori o quello per lutto per partecipare a un funerale.

Di norma, a quanti giorni di ferie pagate si ha diritto?

Il numero di giorni di ferie retribuite a cui hai diritto dipende da diversi fattori, ad esempio da quanto tempo sei alle dipendenze di quell’azienda, se lavori nel settore pubblico o privato, quale tipo di lavoro svolgi, se sei un dipendente a tempo pieno o part-time e qual è la tua sede di lavoro. Inoltre sarà dettato dalla politica adottata dall’azienda in termini di ferie retribuite, dagli elementi inclusi nel contratto e da come sono strutturati i pacchetti retributivi.

Come funzionano le ferie pagate per i lavoratori con paga oraria?

A volte le regole in materia di ferie retribuite che si applicano ai lavoratori pagati a ore sono le stesse dei lavoratori stipendiati, ma questo dipende dall'azienda. I datori di lavoro possono determinare il numero di ferie pagate a cui un lavoratore ha diritto in base al numero di ore di lavoro. Talvolta, ai lavoratori con paga oraria è richiesto di lavorare un numero minimo di ore o di superare un periodo di prova prima di avere diritto alle ferie retribuite.

Articoli simili all'argomento

Di N26

La banca che ti conquisterà.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni contrattuali ed economiche fare riferimento ai fogli informativi. Limitazioni alla nuova clientela N26. La Succursale Italiana di N26 è stata recentemente oggetto di un provvedimento da parte della Banca d'Italia.

Articoli correlati

Ti potrebbero anche interessare...
Spesa settimanale con frutta, verdura e snack.

Shrinkflation: cos’è e come funziona

Sempre più spesso le aziende si avvalgono di una pratica poco trasparente chiamata shrinkflation. In altre parole, la quantità del prodotto diminuisce ma il suo prezzo rimane invariato.

Recessione a caratteri cubitali, circondato da nuvole con una persona davanti.

Recessione economica: cos’è e come affrontarla

Scopri il significato di recessione, le cause della crisi e l’andamento dei cicli in economia.

banconote euro.

Inflazione: cos’è, come si calcola e perché è pericolosa

L’inflazione è una delle condizioni in cui si può trovare ciclicamente l’economia di un paese: continua a leggere per scoprire come funziona.