Illustrazione delle monete di cripto.

DeFi: cos’è e come funziona la finanza decentralizzata

La DeFi è un settore emergente che consente agli utenti di effettuare transazioni finanziarie direttamente tra di loro, un’alternativa ai servizi finanziari tradizionali in rapida diffusione.

7' di lettura

L’abbreviazione “DeFi” (che si pronuncia “di-fai”) sta per finanza decentralizzata. Si tratta di un settore emergente che consente agli utenti di effettuare transazioni finanziarie direttamente tra di loro senza un intermediario. È un’alternativa ai servizi finanziari tradizionali che si sta diffondendo molto rapidamente. La DeFi offre già la maggior parte dei servizi forniti dalle banche tradizionali e dagli istituti finanziari centralizzati, oltre a mettere a disposizione nuovi prodotti e transazioni ogni giorno.

Analizziamo ora come la DeFi si distingue dalle forme di finanza tradizionale, cosa la lega alla blockchain e le sue numerose modalità di utilizzo.

Carta virtuale N26

Richiedi una carta virtuale aggiuntiva gratis con tutti i conti N26 premium.
Scopri di più la carta virtuale N26
Carta virtuale indicata su uno smartphone e una carta di debito dietro.

Cos’è la DeFi? 

Il termine DeFi indica quei servizi di finanza decentralizzata che utilizzano le blockchain, a differenza dei servizi finanziari “centralizzati” forniti dalle banche e da altri istituti finanziari tradizionali. La DeFi permette agli utenti di utilizzare le criptovalute per usufruire di servizi comparabili a quelli erogati dalle banche tradizionali tramite le monete aventi corso legale emesse dai diversi paesi, come ad esempio concedere e ottenere prestiti, ottenere il pagamento di interessi, scambiare asset, acquistare polizze assicurative e molto altro. I servizi della DeFi sono tendenzialmente considerati più rapidi, semplici ed economici e sono in costante evoluzione con nuovi servizi ogni giorno. Tuttavia, non bisogna sottovalutare il fatto che il quadro regolamentare della DeFi non sia ancora del tutto definito.

Cos’è la finanza decentralizzata?

La finanza decentralizzata permette agli utenti di effettuare transazioni direttamente tra di loro mediante reti blockchain invece che attraverso istituti centralizzati come le banche. Poiché non è necessario un intermediario, le transazioni finanziarie sono considerate più veloci, convenienti ed efficienti.

Grazie alla DeFi è possibile accedere ai propri asset tramite wallet digitali protetti e utilizzare gli smart contract per eseguire transazioni. In questo modo, le piattaforme di exchange decentralizzate consentono di usufruire di un’ampia gamma di servizi finanziari, come i prestiti peer-to-peer e il trading. La DeFi è a disposizione di chiunque abbia una connessione Internet e rende pertanto la finanza molto più accessibile.

DeFi vs Finanza centralizzata

La finanza centralizzata è l’ambiente finanziario standard in cui si muove al momento il mondo: i pagamenti, i prestiti e le attività di trading prevedono l’intermediazione di terze parti. La finanza decentralizzata offre invece una serie di vantaggi che consentono agli utenti di effettuare transazioni tramite applicazioni finanziarie che utilizzano una rete blockchain, evitando l’intermediazione ad esempio dei gruppi bancari tradizionali.

Chiaramente eliminare gli intermediari riduce i costi e rende tutto più veloce, ma la DeFi migliora in particolare l’accessibilità dei servizi finanziari. In questo senso, la DeFi si propone di emancipare economicamente le persone e sviluppare l’inclusività dando accesso ai servizi finanziari che gli intermediari tradizionali non sempre riescono a offrire.

La DeFi ha inoltre il vantaggio di essere più flessibile, non limitando ad esempio le ore di trading come fa la finanza centralizzata. I sostenitori della DeFi ritengono anche vantaggiosa l’assenza di coinvolgimento da parte delle banche centrali e il limitato controllo da parte delle autorità di vigilanza. Tuttavia, per gli utenti questo significa anche potenziali rischi di carattere legale e finanziario (ad esempio, frodi o casi di bancarotta) in considerazione della quasi totale libertà di azione da parte di soggetti privati.

Come funziona la DeFi? 

La DeFi utilizza smart contract che non richiedono l’intervento degli istituti finanziari tradizionali in veste di garanti per regolare le transazioni. Nell’ecosistema della finanza decentralizzata, gli utenti eseguono le transazioni direttamente tra di loro e la sicurezza di queste ultime è assicurata dalla tecnologia blockchain. La maggior parte dei prodotti di DeFi non richiede la custodia del denaro da parte di terzi, consentendo di mantenere il controllo dei propri asset.

Con la DeFi è possibile accedere alle proprie finanze o asset tramite un wallet digitale protetto. Se invece si vuole effettuare una transazione, è possibile avviare il processo mediante smart contract. Questo implica che le parti debbano accettare le condizioni relative al servizio. Uno smart contract può essere creato per trasferire denaro su un determinato conto e stabilendo la condizione che l’operazione è possibile finché saranno disponibili abbastanza soldi sul conto. Una volta predisposto, lo smart contract non può essere modificato e il denaro non può dunque essere trasferito su un altro conto. 

Gran parte delle applicazioni DeFi si basa sulla piattaforma blockchain di Ethereum, ma anche altre piattaforme come Cardano, Binance e Solana stanno sviluppando rapidamente applicazioni simili. La DeFi è ancora agli inizi se paragonata ai sistemi di finanza centralizzata. Ecco perché vengono lanciate sempre nuove applicazioni.

Le applicazioni DeFi basate su Ethereum

Ethereum è utilizzata per la DeFi in qualità di piattaforma blockchain che supporta le app decentralizzate (dApp) e gli smart contract. La blockchain di Ethereum registra la cronologia delle transazioni e lo stato dei conti, mentre Ether e le altre criptovalute vengono utilizzate come asset. Gli smart contract vengono a loro volta utilizzati dalle applicazioni decentralizzate e sostituiti da smart contract sempre più innovativi. Poiché la DeFi è un movimento open source, i suoi protocolli e applicazioni sono ampiamente accessibili.

Ethereum è una piattaforma conosciuta per la sua flessibilità, che consente agli sviluppatori di creare App in tutta semplicità. Grazie a questa flessibilità esiste già una soluzione DeFi per la maggior parte dei servizi finanziari tradizionali e c’è sempre la possibilità di creare nuovi servizi finanziari innovativi. Siccome buona parte delle applicazioni DeFi è basata sulla piattaforma Ethereum, molti di questi prodotti sono in grado di operare in sinergia tra di loro.

Cos’è uno smart contract?

Gli smart contract sono contratti di immediata applicazione basati sulla tecnologia blockchain. Ciascuna parte interessata inserisce delle condizioni che consentono di dare esecuzione allo smart contract senza che sia necessaria l’intermediazione di un’autorità centrale. Questo tipo di contratti utilizza affermazioni semplici del tipo “se… allora…” scritte in codice. Se le condizioni prestabilite vengono rispettate, gli smart contract procedono in automatico. Possono essere utilizzati per attività come il trasferimento di denaro su un determinato conto in un giorno specifico.

DeFi: esempi attuali e futuri 

La piattaforma Ethereum permette di inviare asset digitali in tutto il mondo con una certa facilità. Alcune piattaforme straniere consentono di concedere e ottenere prestiti attraverso la DeFi, ed esistono applicazioni che promettono di ottenere interessi in criptovalute attraverso il loro utilizzo. In relazione a questi utilizzi, bisogna sempre verificare se questi servizi possono essere liberamente prestati nel proprio paese e quali possono essere le conseguenze legali e fiscali.

Piattaforme di exchange di criptovalute decentralizzate

Gli exchange di criptovalute decentralizzati, o DEX, sono piattaforme peer-to-peer che consentono ai trader di scambiarsi criptovalute in modo diretto tra di loro. Di solito, i trader hanno il pieno controllo dei propri wallet e possono accedere a migliaia di token tramite una chiave privata. 

Stablecoin decentralizzate

Ancorate a monete stabili come il dollaro americano o a beni come l’oro, le stablecoin puntano a eliminare l’elevata volatilità associata a molte criptovalute. In altre parole, le stablecoin sono tendenzialmente più adatte per effettuare operazioni di pagamento  quotidiane rispetto ad altre criptovalute assai volatili. Sono facili da inviare in tutto il mondo, motivo per cui trasferire somme di denaro diventa più conveniente e molto più veloce. 

Prestiti decentralizzati

All’estero sta prendendo piede l’attività di concedere dei prestiti decentralizzati attraverso asset digitali in cambio di interessi. I creditori condividono i propri asset con altri utenti stabilendo delle condizioni tramite smart contract. Di solito, per ottenere un prestito i debitori devono dare in garanzia delle monete digitali. In questo modo, possono accedere a valute digitali come il Bitcoin dando in garanzia una criptovaluta meno conosciuta. Questi prestiti decentralizzati consentono in pratica di accedere a una criptovaluta più nota come il Bitcoin senza dover vendere la garanzia consistente in un’altra criptovaluta. C’è però da considerare che per questi servizi, in Italia, non esiste ancora un quadro regolamentare definito per cui, prima di fare qualsiasi operazione su queste piattaforme, bisogna sempre domandarsi se possono essere liberamente prestati nel proprio paese e quali conseguenze possono implicare dal punto di vista legale e fiscale.

Prosegui il tuo viaggio nel mondo delle criptovalute con N26

Le criptovalute sono un settore del mondo finanziario dinamico e interessante,ma prima di lanciarti in questa avventura è molto importante conoscerne i concetti di base. Prosegui il tuo viaggio nel mondo delle criptovalutecon N26 e scopri tutte le opportunità e le possibilità che ti aspettano. 

Domande frequenti

Cos'è un DeFi wallet?

Il DeFi wallet ti consente di conservare le criptovalute in modo protetto e di avere il pieno controllo delle tue chiavi private. Non è pertanto necessario che ti affidi a terze parti per custodire i tuoi criptoasset.

Cos'è un DeFi token?

I token sono asset digitali creati su una blockchain consolidata. Ad esempio, UniSwap è uno dei token supportati dalla blockchain di Ethereum.

Cos'è una DeFi coin?

La DeFi coin è la moneta nativa di una blockchain. Per esempio, Ether (ETH) è la moneta nativa della blockchain di Ethereum, Bitcoin è la moneta nativa della blockchain di Bitcoin e ADA è la moneta nativa della blockchain di Cardano.

Cos'è una DeFi coin?

Il DeFi staking è un metodo con cui è possibile avere ricompense con le criptovalute in tuo possesso convalidando transazioni o impegnando temporaneamente i propri asset tramite una piattaforma apposita.

Di N26

La banca che ti conquisterà.

Articoli correlati

Ti potrebbero anche interessare...