Wallet per criptovalute.

Chiave pubblica e chiave privata: come funzionano?

Le chiavi pubbliche e private Bitcoin sono fondamentali per i trasferimenti di criptovalute. Ma cosa sono esattamente e come funzionano?

5' di lettura

Il materiale presente su questo sito è fornito a soli fini informativi e non rappresenta una consulenza in materia di investimenti o altra forma di consulenza riguardante servizi d’investimento, strumenti finanziari o prodotti finanziari. Le informazioni riportate non rappresentano un'offerta, sollecitazione o raccomandazione all'acquisto o vendita di strumenti finanziari o prodotti finanziari o di beni digitali. Le criptovalute sono soggette a forti fluttuazioni di valore. Un calo di valore o una perdita completa sono possibili in qualsiasi momento. La perdita delle proprie credenziali personali di accesso può ugualmente comportare una perdita completa.


Se hai già provato a immergerti nel mondo Bitcoin, avrai scoperto cosa sono i wallet per criptovalute e avrai sentito parlare di chiavi pubbliche e private. Ma di cosa si tratta esattamente? 

In questo articolo esamineremo le differenze tra chiave pubblica e chiave privata Bitcoin e spieghieremo come possono aiutarti a inviare e ricevere criptovalute in sicurezza.

Conto N26 Metal

Scopri il conto premium con l’inconfondibile Mastercard in acciaio.
Lista d'attesa (nuova tabella)

Cos'è un wallet per criptovalute?

Un wallet per criptovalute ti permette di inviare, ricevere, visualizzare e spendere criptovalute. Il wallet è anche il luogo in cui vengono conservate le chiavi (sia quella pubblica che quella privata) che ti assicurano un accesso sicuro alle tue monete digitali.

Esistono diversi tipi di portafogli per criptovalute: dai semplici hosted-wallet, in cui una piattaforma detiene la tua private key, fino ai non-custodial wallet dove sei tu a controllare la tua chiave privata senza coinvolgimento di terzi. Gli hardware wallet invece custodiscono le tue chiavi offline, offrendoti un'ulteriore opzione che alcuni ritengono più sicura. Tutti i wallet svolgono la stessa funzione: servono a custodire le chiavi delle tue criptovalute.

Cos'è una chiave privata?

Una private key è un codice di sicurezza che permette al possessore di effettuare transazioni in criptovalute e dimostrare la proprietà del suo patrimonio. Nello specifico, le chiavi Bitcoin consistono in una sequenza da 256 bit visualizzata come una combinazione di lettere e numeri. La chiave privata è conservata all'interno del tuo wallet per criptovalute e ti permette di accedere ai tuoi Bitcoin in qualsiasi momento.

Ricorda che se qualcuno riuscisse a mettere le mani sulla tua chiave privata otterrebbe l'accesso alle tue riserve di Bitcoin, mettendo in pericolo il tuo patrimonio di criptovalute. Allo stesso modo, se per qualsiasi ragione dovessi smarrire la tua private key, probabilmente non riusciresti più ad accedere alle tue monete digitali.

Cos'è una chiave pubblica?

A differenza della chiave privata, quella pubblica è creata per essere comunicata ad altre persone affinché possano inviarti delle criptovalute. Le due chiavi sono collegate, infatti quella privata è necessaria per “sbloccare” quella pubblica. Per le transazioni è possibile usare anche gli indirizzi Bitcoin, che sono sostanzialmente versioni compresse della chiave pubblica.

Puoi immaginare chiave pubblica e privata come se fossero rispettivamente il tuo indirizzo e le tue chiavi di casa: le persone dovranno conoscere l'indirizzo per venire a trovarti, ma potranno entrare solo con le chiavi di casa.

Come funziona un indirizzo Bitcoin?

Un indirizzo Bitcoin è una stringa di numeri e lettere lunga 26-35 caratteri che indica verso chi è stato inviato un pagamento in Bitcoin, e da dove. Se vuoi utilizzare un indirizzo Bitcoin in una transazione puoi generarlo dal tuo wallet. Per motivi di sicurezza, gli esperti consigliano di creare un indirizzo Bitcoin nuovo per ogni transazione.

Un indirizzo Bitcoin e una chiave privata Bitcoin sono la stessa cosa?

Assolutamente no. Non dovresti mai comunicare la tua chiave privata a nessuno, mentre un indirizzo Bitcoin può essere condiviso con chiunque voglia inviarti monete digitali. Pensa all'indirizzo Bitcoin come a una forma crittografata della tua chiave pubblica, più comoda da usare nelle transazioni.

Come usare una chiave pubblica per inviare Bitcoin

Se hai intenzione di pagare qualcuno in Bitcoin, il processo da seguire è piuttosto semplice:

  1. Assicurati di avere abbastanza Bitcoin nel tuo wallet per coprire l'importo che vuoi inviare e controlla di aver scelto la valuta corretta
  2. Richiedi la chiave pubblica o l'indirizzo Bitcoin del destinatario e inseriscilo nel campo "Recipient" (Destinatario) del tuo wallet (tieni presente che portafogli e piattaforme diversi potrebbero usare termini leggermente diversi)
  3. Verifica di aver inserito la chiave pubblica corretta: se immetti una chiave pubblica sbagliata, i tuoi Bitcoin andranno a qualcun altro e probabilmente non riuscirai a recuperarli
  4. Digita l'importo che desideri inviare
  5.  Fai clic su "Send" (Invia), e il gioco è fatto.

Carta virtuale N26

Richiedi una carta virtuale aggiuntiva gratis con tutti i conti N26 premium.
Scopri di più la carta virtuale N26
Carta virtuale indicata su uno smartphone e una carta di debito dietro.

Come usare una chiave pubblica per ricevere Bitcoin

Se invece devi ricevere dei Bitcoin, ecco cosa devi fare:

  1. Apri il tuo wallet per criptovalute e seleziona "Receive" (Ricevi) per accedere alla tua chiave pubblica (il linguaggio specifico potrebbe cambiare a seconda del tuo wallet). 
  2. Comunica la tua chiave pubblica al mittente.
  3. Rilassati e aspetta che i Bitcoin appaiano nel tuo wallet.

Come tenere al sicuro la tua chiave privata

Come dicevamo, tenere la tua private key al sicuro è fondamentale per assicurarti che nessun altro acceda ai tuoi Bitcoin. Non condividere mai la tua chiave privata con nessuno. Ricorda che, per lo svolgimento delle transazioni, alle altre persone serve solo la tua chiave pubblica o un indirizzo Bitcoin. Se possibile, ti consigliamo di conservare la tua chiave privata offline piuttosto che su un dispositivo accessibile via internet. Se la sicurezza per te è un aspetto importante per te, valuta un hardware wallet come strumento di archiviazione offline più sicuro. Il vantaggio è che un hardware wallet non può essere hackerato se non affidi la tua chiave a terzi.

Fare un backup delle tue chiavi private, inoltre, è sempre un'ottima idea per evitare di perderle. I tipi di backup disponibili dipendono dal wallet per criptovalute che usi, e le modalità che hai a disposizione sono essenzialmente tre:

  • Un "seed phrase", ovvero una frase composta da 9-24 parole
  • Un file di backup del wallet
  • Una copia della chiave stessa, da conservare in un posto ultra sicuro.

Prosegui il tuo viaggio nel mondo delle criptovalute con N26

Abbiamo esaminato le chiavi pubbliche e private Bitcoin, ma questo articolo mostra soltanto la punta dell'iceberg: c'è ancora tanto da sapere sulle criptovalute. N26 è al tuo fianco lungo tutto il percorso, che tu voglia saperne di più sulla sicurezza delle monete digitali oppure fare un passo indietro e scoprire i principi di base delle criptovalute.

Come si ottiene una chiave privata Bitcoin?

Se conservi le tue criptovalute in un wallet online, questo genererà la chiave privata per te.

Come è fatta una chiave privata Bitcoin?

Una chiave privata Bitcoin è una stringa di 64 caratteri formata da lettere e numeri. Potrebbe apparire più o meno così: E9873D79C6D87DC0FB6A5778633389F4453213303DA61F20BD67FC233AA33262.

Cosa succede se perdo la mia chiave privata?

Purtroppo, se perdi la tua chiave privata generalmente non c'è modo di recuperarla, a meno che tu non ne abbia fatto un backup. In altre parole, se perdi la tua chiave privata perdi anche i Bitcoin ad essa associati.

Di N26

La banca che ti conquisterà.

Articoli correlati

Ti potrebbero anche interessare...