Soldi e matrimonio: come gestire le spese in coppia

5' di lettura

Congratulazioni: hai fatto il grande passo e hai pronunciato il fatidico ‘sì’! Forse convivevate già da tempo, oppure siete appena andati ad abitare insieme: comunque sia, decidere come gestire i soldi è un aspetto fondamentale del matrimonio. Non sarà un argomento romantico, ma creare un piano solido per le vostre finanze fondato sulla fiducia reciproca contribuirà a far filare tutto liscio. Se il tema soldi e matrimonio ti mette ansia, niente paura! Abbiamo raccolto una serie di consigli utili per organizzare le finanze coniugali, così poi non dovrete fare altro che godervi la vita a due. 

Quando si parla di soldi e matrimonio, la comunicazione è fondamentale

Gestire le finanze insieme a un’altra persona richiede tanta comunicazione e fiducia. Anche le coppie più compatibili possono avere atteggiamenti molto diversi verso il denaro, quindi è importante affrontare il tema delle finanze di coppia in modo aperto e onesto. Ecco alcuni spunti utili:

  • Usate un approccio personalizzato: quando si tratta di gestire i soldi in coppia non esiste una soluzione universale. Ad esempio, alcune coppie scelgono di mettere il denaro in comune, mentre altre preferiscono tenerlo separato. Prima di decidere come organizzare le vostre finanze, è bene che ciascuno dei due definisca i propri valori e obiettivi in fatto di soldi. Senza un’idea chiara di cosa sia per voi il benessere economico sarà più difficile restare concentrati sui vostri obiettivi finanziari di coppia. 

  • Rivalutate regolarmente la situazione: idealmente, il matrimonio è un legame duraturo e nel suo corso possono cambiare parecchie cose. Dalla possibilità di perdere il lavoro all’arrivo dei figli, è molto probabile che la vostra situazione finanziaria si evolva di pari passo con la vostra unione. Per questo è importante trovare regolarmente il tempo per discutere delle spese e degli obiettivi economici in comune, tanto per confermare di essere sulla stessa lunghezza d’onda. In fondo, l’argomento denaro può causare stress e tensioni, quindi è importante sapere che tu e il tuo partner siete sereni riguardo alla vostra situazione finanziaria, sia come singoli individui che come coppia. 

  • Trovate un compromesso: condividere la propria vita con un’altra persona significa anche, almeno in una certa misura, condividere le proprie finanze. Detto questo, bisogna essere flessibili e trovare un’intesa, anche se, in fatto di soldi, avete punti di vista diversi. Può darsi che tu sia un tipo parsimonioso, mentre tuo marito o tua moglie non bada a spese: va benissimo così! Forse imparerai a lasciarti andare di tanto in tanto, o magari sarai tu a incoraggiare il partner a risparmiare. Comunicando in modo efficace potreste anche influenzarvi positivamente a vicenda. 

6 consigli per gestire i soldi in coppia

1. Individuate gli obiettivi comuni in fatto di soldi 

Desiderate fare un viaggio da sogno, investire nella vostra famiglia o risparmiare per anticipare il pensionamento? Quali che siano i vostri obiettivi, consultatevi per scegliere quelli condivisi da entrambi e definite chiaramente cosa volete ottenere nel lungo termine. Che siate appena sposati o stiate solo rivedendo la vostra pianificazione finanziaria familiare, stilare insieme una lista dei desideri sarà un ottimo esercizio per entrambi. 

2. Elencate le spese comuni e individuali 

Un valido consiglio per le coppie sposate è annotare tutte le spese comuni, ad esempio le bollette dell’elettricità, dell’acqua e del gas e le rate dell’affitto o del mutuo. Ricordatevi di includere anche le vostre cene al ristorante o le vacanze che state organizzando insieme. Quasi tutti, però, hanno anche delle spese individuali, ad esempio per acquistare capi d’abbigliamento o uscire con i propri amici. Chiarire quali spese rientrano fra i costi comuni può evitare problemi in un secondo momento.

3. Contribuite in misura equa

Ogni matrimonio è diverso. In certe coppie i due partner percepiscono più o meno lo stesso salario, in altre hanno redditi diversi, in altre ancora uno dei due potrebbe non guadagnare affatto. Il reddito dipende dalla capacità di lavorare, dalla presenza o meno di figli e da altri fattori. Quindi, nel ripartire le spese, tenete presente chi è in grado di contribuire e in quale misura, e stabilite una cifra che sembri equa a entrambi in base alle circostanze attuali. Ricordate che le decisioni prese oggi non sono irreversibili!

4. Decidete come gestire le spese

Esistono principalmente tre metodi per gestire i soldi all’interno di una coppia sposata: tenere i rispettivi averi separati in conti correnti individuali, metterli in comune in un conto condiviso, o combinare i due approcci utilizzando sia conti cointestati che separati. La tabella riportata qui sotto presenta alcuni pro e contro di ogni opzione:

Metodi per gestire i soldi all’interno di una coppia sposata.

5. Stabilite un budget

Una volta definite le entrate e le uscite, saprete esattamente quanto vi resta ogni mese da risparmiare o da destinare a qualche spesa extra. Stabilite delle priorità sul modo migliore di utilizzare queste eccedenze: meglio concedersi una cenetta romantica o rimpolpare i risparmi? Se vi occorre qualche dritta di pianificazione finanziaria, leggete qui i nostri consigli.

6. Chiedete aiuto se vi serve

Se non sapete bene da dove incominciare a gestire le vostre finanze, potreste provare a condividere i vostri dubbi con una persona che ne sa più di voi, ad esempio un amico con maggiore esperienza o persino un consulente finanziario che possa aiutarvi a ottenere delle agevolazioni fiscali. Un altro aspetto importante quando ci si sposa è aggiornare il testamento e altri documenti legali per assicurarsi che i desideri di entrambi i coniugi siano rispettati. Questi documenti vanno poi rivisti ogni anno o ogni volta che la situazione cambia, per decidere se apportare dei cambiamenti. 


Il tuo denaro con N26

Soldi e matrimonio possono andare d’amore e d’accordo: basta un pizzico di fiducia, pianificazione e comunicazione. Ma perché non farti aiutare anche dalla tua banca? Apri un conto corrente premium N26 per avere fino a 10 spazi separati dal conto principale grazie alla nostra funzionalità Spaces. Risparmia tempo e fatica impostando bonifici automatici con Regole: il metodo più semplice per mettere da parte dei soldi ogni mese.

Perché è così difficile parlare di soldi quando si è sposati?

La gestione del denaro è un argomento impegnativo per tutti e lo è ancora di più per due persone legate sentimentalmente. Ma niente paura! Con una buona comunicazione e un po’ di pianificazione, diventerà un bel progetto da condividere e potrebbe addirittura rafforzare il legame con il partner. Ricorda che, quando si tratta di gestire insieme il denaro, non esistono comportamenti giusti e sbagliati. Inoltre, la situazione può sempre cambiare, quindi ricordate di confrontarvi periodicamente per confermare di essere entrambi sulla stessa lunghezza d’onda.

Qual è il modo migliore di gestire i conti correnti di una coppia sposata?

Anche se esistono diverse opzioni, la maggior parte delle coppie gestisce i propri soldi con tre metodi diversi — conti separati, un conto cointestato o una combinazione di questi due sistemi. Avere conti separati evita la trafila di aprire un nuovo conto e consente di mantenere la propria autonomia, ma comporta un maggiore sforzo di pianificazione delle spese comuni. Un’altra opzione è mettere i soldi in comune su un unico conto, ma se i due partner hanno abitudini di spesa differenti questo potrebbe creare qualche difficoltà. Alcune coppie scelgono di usare un conto per le spese comuni e poi di utilizzare i rispettivi conti individuali per i risparmi e le spese personali.

Come andrebbero ripartite le spese all’interno della coppia?

Come ripartire le spese fra i coniugi è una decisione molto soggettiva che dipende da vari fattori, ad esempio i rispettivi impieghi e redditi, l’età di entrambi, chi si occupa dei figli o delle faccende domestiche e molto altro. Ricorda che non esiste una formula magica, quello che conta è trovare una soluzione che funziona per il tuo matrimonio, in cui tutti si sentano rispettati.

Quali risorse finanziarie sono disponibili per le coppie sposate?

Al giorno d’oggi esistono davvero tante risorse online per aiutare le coppie a gestire le loro finanze. Con N26, ad esempio, è possibile impostare bonifici automatici con Regole, ricevere notifiche in tempo reale a ogni transazione e categorizzare le spese con la funzionalità Statistiche. Se stai cercando altri strumenti per organizzare le tue finanze, dai un’occhiata alla nostra lista delle migliori app di pianificazione finanziaria.

Cos’è la regola del 50/30/20?

La regola del 50/30/20 è un ottimo metodo per pianificare le spese. Ecco come funziona: bisogna mettere da parte il 50% per le spese di prima necessità, il 30% per lo svago e il tempo libero e il 20% per i risparmi o per alimentare un fondo destinato alle emergenze. Si tratta di una tecnica collaudata per fissare degli obiettivi di coppia e mettere da parte i fondi necessari ad affrontare i momenti di difficoltà economica.

Di N26

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni contrattuali ed economiche fare riferimento ai fogli informativi.

Articoli correlati

Ti potrebbero anche interessare...
Pie Chart.

I metodi per risparmiare troppo complicati ti spaventano? Prova la regola del 50/30/20 e organizza al meglio le tue finanze.

Phone screen with apps.

Impara a risparmiare in modo semplice con queste utili app per iPhone e Android.

Piggy bank to symbolize budgeting tips (how to save money).

Risparmiare non deve per forza essere complicato. Inizia oggi stesso a far quadrare i conti con i nostri semplici consigli!