Illustrazione che mostra un dogecoin.

Dogecoin: la guida completa

Cos’è Dogecoin? Scopri l'incredibile storia di questa criptovaluta nata per gioco e arrivata a ottenere il supporto di Elon Musk.

4' di lettura

Il materiale presente su questo sito è fornito a soli fini informativi e non rappresenta una consulenza in materia di investimenti o altra forma di consulenza riguardante servizi d’investimento, strumenti finanziari o prodotti finanziari. Le informazioni riportate non rappresentano un'offerta, sollecitazione o raccomandazione all'acquisto o vendita di strumenti finanziari o prodotti finanziari o di beni digitali. Le criptovalute sono soggette a forti fluttuazioni di valore. Un calo di valore o una perdita completa sono possibili in qualsiasi momento. La perdita delle proprie credenziali personali di accesso può ugualmente comportare una perdita completa.


Da meme di Internet a criptovaluta di successo, Dogecoin ne ha fatta di strada nell’ultimo decennio. Ma cos’è Dogecoin, come mai se ne parla tanto e perché dovresti interessarti a questa moneta digitale?

Cos’è Dogecoin?

A gennaio 2022, Dogecoin è una delle prime 12 criptovalute al mondo per capitalizzazione di mercato: non male per una moneta digitale nata per gioco da un meme! Ma cos’è Dogecoin? Classificato come una altcoin, ovvero una moneta digitale alternativa al Bitcoin, ha due cose in comune con le altre criptovalute: il suo funzionamento si basa su una blockchain e il suo prezzo può essere volatile.

Conto N26 Metal

Scopri il conto premium con l’inconfondibile Mastercard in acciaio.
Lista d'attesa (nuova tabella)

Tuttavia, a differenza di altre criptovalute come Bitcoin, il numero di Dogecoin può essere teoricamente infinito e secondo uno dei suoi inventori, questa criptovaluta ha alle spalle una community "allegra e inclusiva". Vediamo allora come è nato Dogecoin e cos’è esattamente.

Chi ha inventato Dogecoin e perché? 

Cominciamo dalle origini. Dogecoin è in circolazione già da un po’: Billy Marcus e Jackson Palmer lo hanno creato nel 2013 per gioco. Questi due ingegneri del software sono partiti dalle due tendenze più in voga di quell’anno, cioè Bitcoin e il meme Doge che raffigura un cane di razza Shiba Inu, e le hanno combinate per creare una nuova criptovaluta. Marcus e Jackson volevano dare vita a una moneta che fosse accessibile al grande pubblico: Dogecoin è stato dunque creato con un software open source, che consente a chiunque di visualizzare il proprio codice sorgente.

Dal suo esordio, la moneta è gradualmente diventata una delle criptovalute più conosciute. All’inizio del 2021, infatti, i tweet di uno dei suoi più importanti sostenitori, Elon Musk, ne hanno fatto schizzare il prezzo alle stelle e a dicembre dello stesso anno, Musk ha persino annunciato che la sua azienda, Tesla, avrebbe accettato Dogecoin per il pagamento di alcuni prodotti. Questo momento ha segnato la consacrazione della moneta nell’olimpo dei principali attori nel settore delle criptovalute.

Carta virtuale N26

Richiedi una carta virtuale aggiuntiva gratis con tutti i conti N26 premium.
Scopri di più la carta virtuale N26
Carta virtuale indicata su uno smartphone e una carta di debito dietro.

Come funziona Dogecoin?

Dogecoin è una criptovaluta basata su blockchain con un pedigree niente male. Nasce infatti come fork di Luckycoin (vale a dire che è una nuova criptovaluta generata da una modifica della precedente), che a sua volta è un fork di Litecoin, che a sua volta è un fork di Bitcoin. Questo significa che Dogecoin affonda le proprie radici in Bitcoin: le due criptovalute, però, sono molto diverse.

Dogecoin sfrutta un processo chiamato "auxiliary Proof of Work": in altre parole, i miner possono lavorare su determinate altre criptovalute Proof of Work, principalmente Litecoin, e minare anche Dogecoin senza costi aggiuntivi. Nel sistema Dogecoin, così come in altri meccanismi Proof of Work, i miner competono tra loro per risolvere problemi matematici complessi con l’obiettivo di convalidare per primi le transazioni e guadagnare monete. Per ogni blocco minato, i miner guadagnano 10.000 Dogecoin.

Cosa puoi acquistare con Dogecoin?

Ti piacerebbe sapere cosa puoi fare con Dogecoin? Attualmente ci sono almeno 2.000 attività che accettano pagamenti in questa criptovaluta. Attraverso una piattaforma di exchange di criptovalute, puoi acquistare un’auto di lusso su bitcars.eu, prenotare una vacanza su travolier.com o usare i tuoi Dogecoin per comprare ogni tipo di beni e servizi da acquirenti che le accettano come mezzo di pagamento. Tramite Bitpay puoi persino convertire i tuoi Dogecoin in una prepagata Mastercard, che potrai utilizzare ovunque siano accettati pagamenti con carta.

Dovresti acquistare Dogecoin?

Se stai pensando di investire in criptovalute come Dogecoin, ci sono alcuni aspetti di cui dovresti tenere conto. Hai le idee chiare su come funzionano le criptovalute e sei in grado di prendere una decisione ponderata? Gli acquisti di criptovalute comportano spesso dei rischi. Puoi permetterti di perdere tutto il denaro? Quanto vuoi acquistare in criptovalute e per quanto tempo? Una volta che avrai risposto a queste domande, potrai decidere con maggiore consapevolezza se comprare e vendere davvero Dogecoin.

Continua il tuo viaggio nel mondo delle criptovalute con N26

Abbiamo risposto alla domanda "cos’è Dogecoin?", ma prima di acquistare Dogecoin o sondare il terreno per poi lanciarti nell’universo delle criptovalute devi ancora imparare molto. Ad esempio, è importante sapere come si imposta un Wallet per criptovalute. Ci sono mille modi per cominciare, e N26 è qui per aiutarti!

Quando è stato creato Dogecoin?

Dogecoin è stato creato a dicembre 2013 sotto forma di criptovaluta open source.

Cos’è una meme coin?

Le meme coin sono criptovalute ispirate ai meme, come Dogecoin e le sue derivate Shiba Inu, Dogelon Mars, Samoyedcoin e Doge Dash. I meme sono immagini umoristiche diventate virali su Internet.

Cosa c’entra Elon Musk con Dogecoin?

Elon Musk è da tempo un sostenitore di Dogecoin e ha persino twittato che questa criptovaluta è un’opzione migliore di Bitcoin per le transazioni. In molti ritengono che i suoi tweet abbiano portato a importanti fluttuazioni del prezzo di questa moneta digitale. Si pensa anche che Musk possieda una grande quantità di Dogecoin e alcuni ipotizzano persino che sia proprio lui la "balena" che detiene circa 36,7 miliardi di Dogecoin (pari al 28% dei DOGE in circolazione a maggio 2021).

Di N26

La banca che ti conquisterà.

Articoli correlati

Ti potrebbero anche interessare...