Influencer Photo (Viaggiare)
Torna al BlogProdotti e servizi

Guida per Expats: come aprire un conto corrente in Spagna

Diciamoci la verità: trasferirsi all’estero comporta una lunga, lunghissima lista di cose da fare. Scartoffie e pratiche da risolvere, una nuova lingua da imparare, trovare casa… per non parlare poi della gestione delle tue finanze! Insomma, avrai di certo mille preoccupazioni per la testa.

Se stai per trasferirti, aprire un conto bancario in Spagna ti sembrerà l’ennesimo ostacolo da affrontare. In realtà, è tutto molto più semplice di quanto possa sembrare. Che tu ti stia trasferendo per studio o per lavoro, la nostra guida ti spiega passo per passo come aprire un conto in banca nel tuo nuovo paese in modo semplice e veloce.

Quale conto bancario scegliere in Spagna?

Per iniziare, ci sono due tipi di conto bancario che potresti prendere in considerazione: il conto per residenti e il conto per non residenti. Come indicano i nomi stessi, il primo è destinato a chi risiede in Spagna, mentre il secondo è adatto a persone che vivono all’estero ma vogliono comunque avere un conto nel paese.

Se stai pensando di acquistare una proprietà in Spagna ma sai che non ci vivrai in pianta stabile, il conto per non residenti potrebbe essere proprio la scelta che fa al caso tuo. Se invece ti stai trasferendo in Spagna e vuoi aprire un conto per le tue transazioni giornaliere, il conto per residenti è di certo la scelta più azzeccata, anche se non sei di nazionalità spagnola.

Ecco i principali tipi di conto bancario in cui potresti imbatterti durante la ricerca:

  • Cuenta corriente (conto corrente): un conto standard per le principali transazioni giornaliere.
  • Cuenta de ahorros (conto risparmio): un conto in cui depositare i tuoi risparmi e percepire qualche interesse extra.
  • Cuenta nómina (conto stipendio): un conto ideato appositamente per ricevere lo stipendio dal tuo datore di lavoro.

Avrai certamente notato che ogni conto tende ad avere un obiettivo molto specifico. In Spagna, infatti, molte persone possiedono più di un conto in base alle proprie esigenze. A questo punto, la domanda è: di quale (o quali) hai bisogno tu? La scelta dipende dalle tue esigenze personali e dall’offerta proposta dalla banca che hai scelto. Indipendentemente da questo, però, assicurati di aprire una cuenta corriente.

Dove conviene aprire un conto corrente in Spagna?

In Spagna è possibile trovare numerosi istituti bancari tradizionali così come banche più innovative e digitali. Sta a te scegliere il tipo di conto da aprire, ma prima di farlo ti consigliamo di tenere presente i seguenti fattori:

  • La procedura di apertura è semplice?
  • L’offerta dei servizi bancari è disponibile anche in inglese (o in altre lingue, nel caso tu non parlassi spagnolo fluentemente)?
  • Quali commissioni vengono applicate?

Durante la ricerca vale certamente la pena concentrarsi su questi aspetti. Puoi trovare tutte queste informazioni sul sito di ogni banca, ovviamente, e sui siti di comparazione.

Come aprire un conto corrente in Spagna?

Ora che conosci le tipologie di conti per residenti disponibili, sei pronto ad aprirne uno tutto tuo. Ecco come procedere:

  • Apri il tuo conto una volta che ti sarai trasferito in Spagna. Sembra scontato, ma è di gran lunga più semplice farlo una volta arrivati. Aprire un conto non è come cercare lavoro o un appartamento: il più delle volte non puoi farlo prima di trasferirti, perché sono necessarie informazioni come il tuo indirizzo di residenza nel paese.
  • Assicurati di avere tutti i documenti necessari a portata di mano (vedi la sezione “Cosa ti serve per aprire un conto corrente in Spagna?” qui sotto).
  • Scegli la tua banca. Trova un istituto che offra i propri servizi anche in lingua inglese, oppure aggira la barriera linguistica optando per una banca digitale (N26, per esempio, è disponibile in cinque lingue).
  • Una volta portata a termine la burocrazia, dovrai attendere qualche giorno prima di ricevere le coordinate del tuo conto e la tua carta per posta. Come detto sopra, è tutto molto più facile se ti trovi già nel paese.

Come aprire un conto corrente online in Spagna

Se il trasloco, la ricerca di un lavoro, lo studio, le lezioni di lingua e, perché no, anche qualche sangria non ti lasciano molto tempo libero, la soluzione ideale per te potrebbe essere quella di aprire un conto corrente digitale in modo facile e veloce, direttamente dal tuo smartphone.

Con N26 puoi aprire un conto corrente con un IBAN spagnolo dal tuo smartphone nel giro di pochi minuti; in questo modo, ti liberi dalle scartoffie e da qualsiasi barriera linguistica. Ti basta uno smartphone compatibile e un documento d’identità valido, e potrai verificare la tua identità con una foto o una videochiamata veloce.

Quanto costa aprire un conto corrente in Spagna?

Come in tutti i paesi, anche in Spagna il costo di un conto corrente può variare notevolmente da banca a banca. Se paragonate al resto d’Europa, le commissioni bancarie spagnole sono in media tra le più alte.

Queste comprendono costi di gestione e, talvolta, costi di apertura del conto, con sconti applicati in alcuni casi ai più anziani e ai più giovani.

Tipi di commissioni bancarie in Spagna

Ecco le commissioni più comuni che potrebbero esserti addebitate quando apri un conto corrente base:

  • Costi di gestione: possono esserti addebitati a cadenza mensile, trimestrale oppure annuale.
  • Canone della carta di credito/debito: a volte vengono addebitati dei costi per il semplice fatto di possedere una carta.
  • Commissione sui prelievi di contanti: in alcuni casi, prelevare contanti dallo sportello automatico potrebbe non essere gratuito, specialmente se usi un ATM appartenente a una rete diversa da quella della tua banca. Verifica con la tua banca la presenza di eventuali costi aggiuntivi.
  • Commissioni sui bonifici internazionali: sono commissioni variabili, addebitate da alcune banche sui servizi di trasferimento di denaro fra paesi con valute diverse.

Naturalmente non tutte le banche addebitano queste commissioni, e una ricerca approfondita può aiutarti a individuare un’offerta competitiva.

Con N26 non hai alcun tipo di spesa di gestione mensile, puoi effettuare fino a 5 prelievi al mese presso qualsiasi ATM e risparmiare considerevolmente sui bonifici internazionali grazie al servizio integrato TransferWise.

Cosa ti serve per aprire un conto corrente in Spagna?

Ancora una volta, i requisiti per l’apertura di un conto corrente in Spagna variano da banca a banca.

Le banche tradizionali potrebbero richiedere la seguente documentazione:

  • un documento d’identità, ad esempio il passaporto
  • un indirizzo di residenza spagnolo valido
  • il tuo Número de Identificación de Extranjero (NIE): un codice equivalente al codice fiscale che dimostra che sei registrato ufficialmente nel paese
  • un documento attestante il tuo status lavorativo: una carta dello studente se frequenti l’università, oppure un contratto di lavoro o ancora, se non hai un lavoro, un qualsiasi tipo di documento ufficiale che attesti la tua disoccupazione

Naturalmente, questi sono i requisiti necessari per aprire un conto per residenti. Se decidi di aprire un conto per non residenti, è possibile che ti venga chiesto di dimostrare di non essere residente in Spagna presentando i documenti del tuo effettivo paese di residenza.

Chi può aprire un conto corrente in Spagna?

Fatta eccezione per i conti autorizzati dai genitori o da un tutore legale, l’età minima per aprire un conto bancario in Spagna è di 18 anni. Assicurati di avere con te un documento d’identità ufficiale che attesti la tua età (se usi una banca digitale come N26, ti basterà mostrarlo al team di verifica tramite l’app).

Quanto costa chiudere un conto corrente in Spagna?

A un certo punto potrebbe capitarti di voler chiudere il tuo conto spagnolo, perciò vale la pena scoprire come funziona questa operazione e se comporta spese aggiuntive. Spesso chiudere un conto può essere sorprendentemente complesso e le scartoffie da compilare non finiscono mai. In base anche alla tipologia di conto, poi, potrebbero essere applicate delle commissioni sulla chiusura: l’importo esatto di queste ultime varia da banca a banca. Se la tua priorità maggiore è avere il massimo della flessibilità, comunque, una banca digitale come N26 ti permette di aprire il tuo conto in Spagna e di continuare a utilizzarlo in tutto il mondo con l’euro come valuta di gestione.


Non lasciare che sia proprio la gestione delle tue finanze a distrarti dalle tue prime esperienze in Spagna! Uno, dos, tres e olé: una volta trovata l’opzione che più si adatta alle tue esigenze, aprire un conto corrente in Spagna sarà semplice e veloce.

Dimentica lo stress e preparati a un atterraggio morbido nella patria della paella e della sangria, con la nostra Guida per Expats. Continua a seguirci: ti sveleremo tutti i segreti per addentrarti con successo nel mondo della finanza e dei servizi bancari del tuo nuovo paese.

Articoli correlati

Ti potrebbero anche interessare...