Bonus 2021: guida a tutti gli incentivi (che forse non conoscevi)

Scopri come accedere alle agevolazioni per la casa e la famiglia previste per il 2021.

6' di lettura

Oltre a prevedere l’avvio a pieno regime dell’operazione cashback dopo la fase sperimentale dello scorso dicembre, la Legge di Bilancio 2021 include una serie di incentivi in diversi ambiti e posticipa le scadenze per molti di quelli già attivi nel 2020. Abbiamo preparato per te una piccola panoramica dei bonus più nuovi e rilevanti per il 2021 e ti spieghiamo come richiederli.

Bonus occhiali (Fondo Tutela Vista)

 Il bonus occhiali prevede un voucher una tantum per l’acquisto di occhiali da vista e lenti a contatto correttive.

Quali sono i requisiti per richiedere il bonus? Il bonus occhiali è rivolto a membri di nuclei familiari con un valore dell’ISEE non superiore a 10.000 € annui.

A quanto ammonta? L’importo del voucher previsto dal bonus occhiali è pari a 50 € e vale per tutti gli acquisti effettuati dal 2021 al 2023.

Entro quando va richiestoe come fare richiesta? I criteri, le modalità e i termini per l’erogazione del bonus occhiali verranno definiti da un decreto interministeriale tra il Ministero della Salute e il Ministero dell’Economia.

Bonus idrico (detto anche “bonus rubinetti”)

 Puoi usufruire di questo incentivo se intendi compiere interventi su edifici esistenti, parti di edifici esistenti o singole unità immobiliari per sostituire: 

  • Vasi sanitari in ceramica con nuovi apparecchi a scarico ridotto

  • Apparecchi di rubinetteria sanitaria, soffioni doccia e colonne doccia esistenti con nuovi apparecchi a limitazione di flusso di acqua

Quali sono i requisiti per richiedere il bonus? Possono richiederlo tutte le persone fisiche residenti in Italia.

A quanto ammonta? L’incentivo è pari a 1000 €.

Entro quando va richiesto? Il bonus idrico va richiesto entro il 31 dicembre 2021.

Come fare richiesta? Per il momento, il bonus idrico non ha ancora ricevuto l’approvazione definitiva. Se verrà approvato, le modalità e i termini per l’erogazione e l’ottenimento del bonus verranno definiti da un apposito decreto del Ministro dell’Ambiente.

Bonus TV 

Il bonus TV è un contributo per la sostituzione degli apparecchi televisivi con altri idonei alla ricezione dei programmi, in vista del passaggio dallo standard di trasmissione DVB-T1 a quello DVB-T2 previsto nel 2022.

Quali sono i requisiti per richiedere il bonus? Possono ottenere il bonus TV tutti coloro che risiedono in Italia e hanno un ISEE inferiore ai 20.000 €.

A quanto ammonta? Puoi ottenere un bonus massimo di 50 € sull’acquisto.

Entro quando va richiesto? Il bonus TV va richiesto entro la fine del 2022.

Come fare richiesta? Si attendono le disposizioni che verranno definite nel decreto del Presidente del Consiglio dei ministri o del Sottosegretario di Stato insieme al Ministro dell’economia e delle finanze e al Ministro dello sviluppo economico.

Bonus digitalizzazione (detto anche “bonus smartphone”)

Il bonus smartphone fa parte del cosiddetto bonus kit digitalizzazione per le famiglie a basso reddito, che consente di usufruire di uno smartphone in comodato gratuito e dotato di connettività per la durata di un anno o di un bonus di valore equivalente da utilizzare per le stesse finalità. Il bonus digitalizzazione comprende anche l’abbonamento a due organi di stampa e l’, che verrà preinstallata sullo smartphone incluso.

Quali sono i requisiti per richiedere il bonus?

  • Può richiederlo solo un soggetto per nucleo familiare

  • Almeno un componente della famiglia deve essere studente (a scuola o all’università)

  • Il reddito annuale ISEE non deve superare i 20.000 €

  • Non è previsto per chi è già titolare di un contratto di connessione internet e di un contratto di telefonia mobile

  • È necessario possedere lo .

Entro quando va richiesto e come fare richiesta? Per sapere come accedere al bonus digitalizzazione, è necessario attendere il decreto del Presidente del Consiglio o il decreto del Ministro per l’innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione.

Bonus facciate, bonus mobili e tutti gli altri bonus prorogati al 2021

Sono stati prorogati fino al 31 dicembre 2021 i seguenti incentivi già attivi nel 2020:

  • Il bonus facciate al 90% per gli interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna di edifici esistenti

  • La detrazione IRPEF per gli interventi di ristrutturazione edilizia al 50%

  • L’ecobonus per gli interventi di riqualificazione energetica delle singole unità immobiliari

  • Il bonus mobili per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe energetica elevata, con il massimo di spesa detraibile elevato da 10.000 € a 16.000 €

  • Il bonus auto, che prevede incentivi per l’acquisto o il leasing di auto a ridotto impatto ambientale.

Viene invece esteso al 30 giugno 2022 il Superbonus 110%, che prevede una detrazione del 110% sulle spese sostenute da privati, condomini e imprese per migliorare l’efficienza energetica di un edificio o ridurre il suo rischio sismico.

In più, dal 1° gennaio 2021 è stato semplificato il processo per ottenere il bonus energia: se vuoi richiederlo, non dovrai più presentare domanda presso i Comuni o i CAF. Il bonus verrà riconosciuto automaticamente ai cittadini che ne hanno diritto: per ottenerlo, basterà presentare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per richiedere l’attestazione ISEE.

Bonus figli e altri bonus per la famiglia

La misura principale per le famiglie prevista dalla Legge di Bilancio è il bonus per i figli (Assegno Unico).

Vengono inoltre confermate o modificate le seguenti misure:

  • Nel 2021, il congedo di paternità sale da 7 a 10 giorni, utilizzabili nei primi 5 mesi dalla nascita del figlio

  • Le detrazioni per i figli a carico e gli assegni familiari con almeno tre figli a carico rimangono inalterate per tutto il 2021

  • Il bonus bebè viene riconfermato per il 2021.

Il Family Act dell’11 giugno 2020 ha creato l’Assegno Unico per i Figli come misura universale di sostegno alle famiglie, che sostituirà  quelle già esistenti a partire dal 1° luglio 2021: ANF (Assegni per il Nucleo Familiare), bonus mamma domani, bonus bebè e detrazioni figli a carico. Questa misura prevede un assegno mensile a tutte le famiglie per ogni figlio a carico.

A quanto ammonta il bonus figli? Mancano ancora tutti i dettagli del Family Act, ma, al momento, l’importo previsto sarebbe di 240 € a figlio, con una maggiorazione per il terzo figlio.

Da quando parte? Il bonus figli viene versato dal settimo mese di gravidanza fino al compimento dei 18 anni. Il limite dei 18 anni può essere esteso ai 21 anni se il figlio segue un percorso di formazione scolastica, universitaria o professionale o se sta svolgendo l’anno di servizio civile. Per i figli disabili, il limite dei 21 anni viene invece esteso per tutto l’arco della vita.

Quali sono i requisiti? Il bonus figli verrà erogato in base all'ISEE, al numero dei componenti della famiglia e all'età dei figli a carico.

Approfitta del bonus cashback con N26

N26 è la banca 100% digitale che ti permette di accedere al tuo conto e di gestire le tue operazioni bancarie direttamente da smartphone, dove e quando vuoi. In più, tutte le carte di debito Mastercard N26 ti consentono di registrarti all’app IO e partecipare al piano Italia Cashless per ottenere il sui tuoi pagamenti digitali in negozio.

Ti abbiamo incuriosito? Vieni a scegliere e aprilo in pochi minuti dal tuo smartphone!

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni contrattuali ed economiche fare riferimento ai .

Di N26

La banca che ti conquisterà.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni contrattuali ed economiche fare riferimento ai fogli informativi.

Articoli correlati

Ti potrebbero anche interessare...