I 10 posti migliori per studiare all’estero

10' di lettura

Nel 2020, andare all’università è stato sinonimo di avere una connessione internet, una scrivania e una sedia da ufficio tra le quattro mura di casa. E nei prossimi anni? Non si può dirlo con certezza, ma non è mai troppo presto per iniziare a fare progetti di studio all’estero. Cosa aspetti? Tira fuori il mappamondo, fallo girare e scopri dove puoi andare a studiare per un semestre, un anno o un intero corso di laurea. Dall’Asia al Sudamerica, abbiamo stilato una lista di quelli che secondo noi sono i 10 posti migliori per studiare all’estero. 

NB: per ogni università è indicata la posizione nella classifica 2022 dei migliori atenei al mondo, il QS World University Ranking.

1. Germania

Zero tasse universitarie, una delle capitali più famose al mondo per la vita notturna (Berlino), due importantissimi centri finanziari e accademici (Monaco e Francoforte), biglietti per lo stadio a prezzi stracciati e la possibilità di visitare ben nove paesi confinanti: se stai considerando di studiare all’estero, la Germania è sicuramente una delle destinazioni da inserire nella lista dei candidati. E non è finita qui: molte università tedesche offrono anche un biglietto semestrale che ti permette di girare per tutta la regione in bus, treno, metro e tram a prezzi ridotti o addirittura gratis. Questo sì che è un servizio!

Fatti:

  • Migliori università: Università tecnica di Monaco (50a), Università di Heidelberg (63a), Università Ludwig Maximilian di Monaco (64a)

  • Studenti internazionali in Germania: 411.000

  • Tasse universitarie: nessuna, sono state abolite nel 2014

  • Affitti mensili medi: indicativamente puoi calcolare 500-600 € per un monolocale e 290-350 € per una stanza in un appartamento condiviso (conta però che a Berlino, Monaco e Francoforte i prezzi sono più alti)

  • Costo della vita: 750 € al mese

2. Svizzera

Quanto a reputazione accademica, la Svizzera è uno dei migliori paesi al mondo, ma oltre ai suoi atenei d’eccellenza ha anche molto altro da offrire. Immersa nel cuore delle Alpi, che ricoprono ben il 58% della superficie del paese, in Svizzera puoi sciare sei mesi all’anno e goderti escursioni meravigliose nella stagione calda. Vivere in Svizzera non sarà economico, ma ne vale la pena: nel 2019, ben tre delle dieci città più vivibili al mondo si trovavano proprio in terra elvetica (Zurigo, Ginevra e Basilea). 

Fatti:

  • Migliori università: ETH di Zurigo (8a), Istituto federale di tecnologia di Losanna (14a), Università di Zurigo (70a)

  • Studenti internazionali in Svizzera: 19.000

  • Tasse universitarie per semestre: nessuna se partecipi a un programma di scambio (le tasse universitarie per gli studenti regolari vanno da 900 a 1700 € all’anno)

  • Affitti mensili medi: calcola 820-1800 € per un monolocale e 455-820 € per una stanza in un appartamento in condivisione (a Zurigo e a Ginevra gli affitti sono più cari)

  • Costo della vita: circa 1000 € al mese

3. Stati Uniti:

Amerigo Vespucci e Cristoforo Colombo sono solo due dei tanti illustri navigatori italiani che hanno issato le vele e fatto rotta sul Nuovo Mondo. Perché non seguire le loro orme e andare oltreoceano a scoprire gli Stati Uniti d’America? Dalle spiagge californiane ai grattacieli di New York passando per il Grand Canyon, negli States vivrai un’esperienza indimenticabile e per di più potrai frequentare i college più prestigiosi del mondo. 

Fatti:

  • Migliori università: Massachusetts Institute of Technology (1a), Università di Stanford (3a), Università di Harvard (5a), California Institute of Technology (6a)

  • Studenti internazionali negli USA: 1,1 milioni

  • Tasse universitarie per semestre: le rette dei college americani sono carissime (dai 20.000 ai 50.000 $ all’anno), ma grazie ai programmi di scambio come Fulbright e alle borse di studio degli atenei potresti comunque avere l’opportunità di studiare nei campus più famosi del mondo

  • Affitti medi: indicativamente 800-900 $ al mese nei dormitori dei campus

  • Costo della vita: circa 1000 $ al mese

4. Francia

In Francia cibo, trasporti e intrattenimento potrebbero costare un po’ di più rispetto ad altre destinazioni presenti in questo elenco. Ma vuoi mettere il piacere di gustarti un fragrante croissant su una terrazza parigina con vista sulla Senna?  E che dire poi dei vicoli intricati di Marsiglia e dei tanti musei di Lione. Ovunque tu decida di studiare, la Francia non ti deluderà. E peraltro sarai in ottima compagnia, dato che il 12,5% degli universitari è costituito da studenti internazionali.

Fatti:

  • Migliori università: Università PSL (44a), Istituto Politecnico di Parigi (49a), Università della Sorbona (72a)

  • Studenti internazionali in Francia: 358.000

  • Tasse universitarie per semestre: 0-300 € (oltre a un contributo di 91 € per il campus)

  • Affitti mensili medi: circa 400 € per un monolocale e 200 € per uno studentato (considera che a Parigi i prezzi raddoppiano) 

  • Costo della vita: attorno a 500-600 € al mese

5. Sudafrica

Allontanarsi dalle strade più battute può offrire vantaggi unici: con 700 riserve naturali pubbliche, 19 parchi nazionali, una fauna tra le più ricche al mondo e tre vibranti metropoli (Pretoria, Città del Capo e Bloemfontein), il Sudafrica è una destinazione davvero interessante per gli studenti internazionali. Per di più, dato che confina con sei altri paesi (Namibia, Botswana, Zimbabwe, eSwatini, Lesotho e Mozambico) è il punto di partenza ideale per esplorare in lungo e in largo il sud del secondo continente più grande del mondo.

Fatti:

  • Migliori università: Università di Città del Capo (226a), Università di Witwatersrand (424a), Università di Johannesburg (434a)

  • Studenti internazionali in Sudafrica: 45.000

  • Tasse universitarie: 1160-3500 € a semestre

  • Affitti mensili medi: calcola all’incirca 600 € per un monolocale, 800 € per un’abitazione più grande e 300-400 € per una stanza in un appartamento condiviso

  • Costo della vita: circa 515 € al mese

6. Austria

Con le Alpi a due passi, una cultura che unisce secoli di tradizione imperiale a uno spirito moderno e la posizione nel cuore pulsante dell’Europa, l’Austria è una destinazione perfetta per gli studenti internazionali. Che si tratti di trascorrere una giornata di studio in una delle storiche caffetterie viennesi, visitare la casa natale di Mozart a Salisburgo o andare all’opera a Graz, in Austria l’offerta culturale è davvero sconfinata. Sarà per questo che uno studente su quattro in Austria proviene da altre nazioni. O forse perché l’università qui è gratuita. Come se non bastasse, gli atenei austriaci si difendono bene a livello internazionale e cinque compaiono tra i 500 migliori del QS World University Ranking 2022.

Fatti:

  • Migliori università: Università di Vienna (151a), Università tecnica di Vienna (180a), Università tecnica di Graz (277a)

  • Studenti internazionali in Austria: 60.000 (pari al 26% degli studenti totali)

  • Tasse universitarie per semestre: 0-363 € per studenti UE/EEA, 727 € per gli studenti extracomunitari

  • Affitti mensili medi: all’incirca 650 € per un monolocale e 400 € per una stanza in un appartamento in condivisione

  • Costo della vita: 550 € al mese

7. Giappone

Sospeso tra luci sfavillanti e panorami mozzafiato, il Giappone è una delle migliori mete al mondo per studiare. I motivi sono molteplici: un’eredità culturale millenaria, una cucina varia e deliziosa, standard accademici d’eccellenza e città pulite e sicure, tanto per cominciare. Certo, è un paese molto caro, motivo forse per cui il Giappone ha il minor numero di studenti internazionali tra le destinazioni proposte, ma è anche vero che puoi coprire parte delle spese facendo domanda per una delle numerose borse di studio giapponesi. E c’è un altro ottimo motivo per scegliere proprio il Giappone. Stando alla rivista Ethnologue: Languages of the World, solo un milione di persone sa il giapponese oltre alla propria madrelingua. Se lo impari a un livello discreto ti si prospetteranno di certo opportunità professionali interessanti.

Fatti:

  • Migliori università: Università di Tokyo (23a), Università di Kyoto (33a), Istituto di Tecnologia di Tokyo (56a)

  • Studenti internazionali in Giappone: 2800

  • Tasse universitarie per semestre: circa 1400-2100 € per le università nazionali

  • Affitti mensili medi: attorno a 1700 € nelle aree rurali e circa 3400 € a Tokyo

  • Costo della vita: a partire da 900 € al mese

8. Australia

Terza al mondo per il numero di studenti internazionali, l’Australia non poteva mancare sulla nostra lista dei migliori paesi per studiare all’estero. E questo non solo per le sue eccellenti istituzioni accademiche, ma anche per i paesaggi mozzafiato, la semplicità di comunicazione (dopotutto la lingua nazionale è l’inglese) e l’atmosfera multiculturale. Il surf è la tua passione? Se studi a Sydney, dopo lezione potrai correre a Bondi Beach con la tua tavola. I festival di musica indie ti sono sempre piaciuti? Allora Perth fa proprio al caso tuo. Preferisci il clima tropicale e i parchi nazionali? A Darwin starai da re. Quest'isola paradisiaca ha solo una pecca: in quanto a tasse universitarie, l’Australia è tra i paesi più cari al mondo. Per fortuna ci sono diverse borse di studio che puoi richiedere per contenere le spese.

Fatti:

  • Migliori università: Australian National University (27a), Università di Melbourne (37a), Università di Sydney (38a)

  • Studenti internazionali in Australia: 869.000

  • Tasse universitarie per semestre: 6100 €

  • Affitti mensili medi: indicativamente 470-1070 € per un monolocale e 220-540 € per una stanza in un appartamento condiviso (a Sydney, Perth e Melbourne i prezzi sono più alti)

  • Costo della vita: da 660 a 950 € o più

9. Spagna

In fatto di cucina e attività culturali, la penisola iberica è uno dei posti migliori per studiare all’estero. La costa mediterranea della Spagna offre ben 300 giorni di sole all’anno (più della California) e i cibi tipici, dal jamon iberico DOC al turrón passando per le tapas, sono tanto economici quanto deliziosi. Come se non bastasse, in Spagna le serate iniziano dopo le 22:00 e spesso proseguono fino all’alba. Dalla Rambla di Barcellona al Guggenheim di Bilbao, gli spagnoli sono noti in tutto il mondo per la loro socievolezza, simpatia e disponibilità. Da un sondaggio della comunità di expat InterNations emerge infatti che oltre l’80% dei residenti di origine straniera si sente ben accolto in Spagna.  E grazie alle tasse universitarie e ai costi della vita contenuti avrai più budget a disposizione per attività culturali e divertimento.

Fatti:

  • Migliori università: Università di Barcellona (168a), Università Autonoma di Madrid (207a), Università Autonoma di Barcellona (209a)

  • Studenti internazionali in Spagna: 194.800

  • Tasse universitarie per semestre: da 400 a 1250 €

  • Affitti mensili medi: per un monolocale calcola di spendere 1000 € a Madrid, 850 € a Barcellona e 600 € nelle altre città; per una stanza i prezzi partono da 250 € in su

  • Costo della vita: circa 400 € al mese

10. Argentina

Vuoi sapere perché l’Argentina è tra i migliori paesi per studiare all’estero? Ecco due ottimi motivi: zero tasse universitarie e standard accademici molto elevati. E non è tutto. L’Argentina offre un mix perfetto tra vita urbana e natura. Che ne diresti di andare in uno degli oltre 100 cinema di Buenos Aires tra una lezione e l’altra o di far festa con attivisti, artisti e street performer nella città portuale di Rosario? Per non parlare poi delle steppe della Patagonia, delle Ande e delle località costiere. E qualunque sia la tua destinazione, a ogni angolo della strada potrai gustare asado, mate ed empanadas fenomenali. Se poi impari la variante locale di spagnolo, il Rioplantense Castellano, potrai parlare con chiunque e immergerti appieno nella cultura del luogo.

Fatti:

  • Migliori università: Università di Buenos Aires (69a), Pontificia Università Cattolica Argentina (322a), Università di Palermo (391a)

  • Studenti internazionali in Argentina: 50.000

  • Tasse universitarie per semestre: nessuna; tutte le università pubbliche sono gratuite

  • Affitti mensili medi: all’incirca 225 € per un monolocale e 100 € per una stanza in un appartamento condiviso

  • Costo della vita: 200 € al mese


Il tuo denaro con N26

Se vuoi studiare all’estero ti serve una banca su cui puoi sempre fare affidamento, ovunque tu sia. I conti correnti N26 ti permettono di gestire le tue finanze con pochi semplici clic nell’app N26 e di prelevare contanti gratuitamente con la tua carta di debito Mastercard contactless. Inoltre, puoi anche effettuare pagamenti online, impostare addebiti diretti e pagare con Apple Pay e Google Pay in tutta semplicità. Vuoi dividerti le spese con amici o coinquilini o modificare lo scoperto senza aspettare in eterno i documenti necessari? Con N26 puoi. Scopri il conto più adatto a te e parti per nuove mete senza pensieri.

Di N26

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni contrattuali ed economiche fare riferimento ai fogli informativi.

Articoli correlati

Ti potrebbero anche interessare...
Una mano che scrive con una penna.

Ecco una breve guida per scoprire il mondo del lavoro durante gli studi universitari.

Una persona che sfoglia un libro appoggiato su un tavolo.

Scopri come trovare la facoltà universitaria giusta per te.

Veduta di una piazza a Bologna vicino all'università.

Ecco qualche piccolo consiglio per scegliere la città ideale per i tuoi studi universitari.