uomo digitando su un computer portatile.

Come essere un libero professionista in Germania

Informati su tutto il necessario per registrarti come un libero professionista, assicurazione sanitaria, conto corrente bancario, permesso di soggiorno e tasse.

8' di lettura

Lavorare come libero professionista sta diventando la scelta più popolare per la maggior parte degli espatriati, specialmente per i creativi e per coloro che hanno un lavoro imprenditoriale. Città come Berlino sono tra le maggiori destinazioni per i professionisti da tutto il mondo alla ricerca di una base per avviare una nuova attività, sviluppare idee di progetto o progetti di design grafici, o fornire un numero di servizi professionali senza dover necessariamente lavorare all’interno di un’azienda. In quest’articolo affronteremo ogni singolo passo da fare per insediarsi come lavoratore autonomo o libero professionista in Germania. Questo comprende anche la registrazione, l’assicurazione sanitaria, il conto corrente business, il permesso di soggiorno e le tasse.

Conoscere le differenze tra libero professionista e lavoratore autonomo

La prima cosa da sapere è che il lavoratore autonomo (Selbstständiger) e il libero professionista (Freiberufler) sono soggetti a delle condizioni lievemente differenti quando fanno domanda di domicilio/soggiorno. I lavoratori autonomi devono dichiarare documenti supplementari quando fanno domanda per il permesso di soggiorno, che è spiegato nel dettaglio più avanti. Come libero professionista, non è necessario presentare un business plan o un profilo aziendale, poiché si crea lavoro per diverse attività e non esclusivamente per quella propria. Tieni conto dei seguenti esempi: se sei un designer libero professionista, puoi presentare le fatture ai tuoi clienti in quanto ditta individuale. Se invece sei un designer lavoratore autonomo puoi presentare fatture ai tuoi clienti come società ufficialmente registrata.

Scopri N26 Business

Il conto business zero spese perfetto per gestire al meglio la tua attività da freelance.
Lista d'attesa (nuova tabella)
Mano che tiene una carta di debito aziendale N26.

Registrazione dell’indirizzo

Ora che sai come classificare il tuo lavoro, puoi passare al tema come completare la tua Anmeldung, ovvero la registrazione ufficiale del tuo indirizzo in Germania. Questo per il tuo domicilio e non per l’indirizzo di dove lavori (nel caso siano distinti).

Per registrare il tuo indirizzo tedesco ti servono i seguenti documenti:

  • Passaporto o ID nazionale validi
  • Modulo di registrazione firmato dal proprietario di casa (Wohnungsgeberbestätigung), di solito un contratto d’affitto firmato
  • Modulo di registrazione, detto anche Meldeschein o Anmeldung, disponibile solo in tedesco
  • Tieni a mente che l’intero processo di Anmeldung (registrazione) è in lingua tedesca, quindi sii preparato. Se il tuo appuntamento è con un consulente che parla inglese, lei/lui sarà in grado di guidarti passo passo attraverso l’intero iter della domanda. Ti consigliamo di farti accompagnare da una persona che parla tedesco, o di mandare una persona che parla tedesco in tua vece, tanto per essere sicuri che tutto vada in porto. La persona in questione deve semplicemente essere in possesso di una lettera firmata da te che attesta il tuo consenso, oppure di una delega (Vollmacht in tedesco), oltre ai documenti elencati sopra.

Assicurazione sanitaria

L’assicurazione sanitaria è un requisito di legge in Germania, anche se non è coperta da un datore di lavoro. I lavoratori dipendenti con un reddito lordo inferiore a 62.550 € l’anno, o a 5.212,50 € al mese, sono tenuti a stipulare un’assicurazione sanitaria pubblica. Se invece sei un freelance o un lavoratore autonomo, avrai la possibilità di scegliere tra assicurazione pubblica o privata. Le tre compagnie più comuni sono TK, AOK e Barmer GEK. La tua compagnia assicurativa ti fornirà una scheda sanitaria (Gesundheitskarte) dotata di chip, simile a una carta di credito, che dovrai poi presentare a ogni visita presso un medico.

Qui di seguito trovi tutte le informazioni necessarie su come avviare la procedura una volta che avrai deciso tra piano assicurativo pubblico o privato:

  • Scegli una compagnia di assicurazione e scarica dal sito web il modulo di domanda 
  • Fornisci le informazioni di base, come il tuo nome, l’indirizzo e la nazionalità
  • Fornisci le informazioni sul tuo impiego, come il titolo professionale e la data d’inizio
  • Fornisci le informazioni sulla tua assicurazione sanitaria precedente, se sei stato già assicurato in Germania e presso chi
  • Invia il modulo interamente compilato all’indirizzo indicato, che di solito è riportato sul modulo stesso
  • Presenta una fototessera recente da poter apporre sulla tua scheda sanitaria
  • Fornisci un addebito diretto così che l’importo viene detratto automaticamente

Se scegli un’assicurazione privata, devi scegliere anche un piano particolare, che varia in base ai costi e alla copertura. Le persone di solito scelgono preferibilmente un piano privato se sono giovani, in buona salute e se la loro intenzione non è di vivere permanentemente in Germania.

Scopri N26 Spaces

Usa N26 Spaces per organizzare facilmente i tuoi soldi e risparmiare per i tuoi obiettivi.
Scopri i vantaggi di un sottoconto
Diversi spazi N26 per risparmiare denaro.

Aprire un conto corrente bancario business

Una volta registrato il proprio domicilio ed essersi iscritti a un piano di assicurazione sanitaria, è il momento di aprire un conto corrente bancario business, che consente di effettuare transazioni esclusivamente per scopi commerciali, necessario per motivi di contabilità e di tassazione. Ci sono differenti opzioni offerte dalle diverse banche, ma uno dei conti correnti più facili da aprire per i liberi professionisti e lavoratori autonomi è il conto corrente N26 Business. Ci vogliono solo pochi minuti, si può gestire tutto direttamente dal proprio telefono ed è completamente gratuito. Infatti, N26 fornisce una business Mastercard gratuita e offre un rimborso mensile dello 0,1% per tutti gli acquisti effettuati con carta.

Se vuoi fare acquisti personali utilizzando N26 Business, tieni a mente che si tratta di un conto corrente pensato principalmente per uso professionale: tuttavia, potrai impiegarlo anche per spese personali a patto che queste ultime siano sempre inferiori a quelle legate alla tua attività da freelance. Non solo: potrai utilizzare il conto N26 Business per ricevere pagamenti dai tuoi clienti o per le spese sostenute durante i tuoi viaggi di lavoro, oltre che per pagare l’affitto.

Come ottenere il permesso di soggiorno/domicilio

Questo è l’ultimo importante passo da effettuare per iniziare a lavorare in Germania. Per ricevere entrambi i permessi (da libero professionista o lavoratore autonomo), devi poter dimostrare di essere in grado di finanziare sufficientemente il tuo tenore di vita e la tua carriera senza essere di peso allo stato. Ciò riguarda i lavori nelle aree più diverse, compreso il settore artistico. Se sei un artista, giornalista o musicista libero professionista, devi essere in grado di dimostrare che hai una sufficiente mole di lavoro e progetti imminenti. Per ottenere il tuo permesso di soggiorno in Germania come freelance, la tua domanda deve includere i seguenti documenti:

  • Passaporto valido
  • 1 foto biometrica attuale
  • Prova dell’assicurazione sanitaria
  • Prova del domicilio
  • Modulo di domanda del permesso di soggiorno completo
  • Curriculum Vitae (CV) — un documento aggiornato contenente tutti i dettagli della propria carriera professionale, qualunque certificato di qualifica, qualunque referenza o sponsor
  • Piano finanziario — questo documento espone in dettaglio quanti soldi hai a disposizione per finanziare la tua attività, compreso fondi liquidi, attività materiali, prestiti e capitale di rischio
  • Spese previste — altrimenti note come dichiarazione di profitti/perdite che espone in dettaglio il tuo piano di spese, inclusi l’affitto, la quota di assicurazione e le tasse per i prossimi tre anni
  • 50 € — 110 € di tassa di domanda, in base alla complessità del tuo caso

Se sei completamente autonomo, oltre a tutto quello elencato sopra, ti servono anche i seguenti documenti:

  • Profilo della società — questo documento espone in dettaglio tutte le informazioni più rilevanti sulla tua società, incluso la prova della sua esistenza, nomi dei direttori, capitale complessivo, cifra d’affari annua, indirizzo ufficiale della società nella tua città, funzione ufficiale e altro
  • Piano di fabbisogno di capitale — questo documento espone in dettaglio tutti i potenziali costi che dovrai affrontare o che potrebbero servire per avviare la tua società, incluso le spese di ristrutturazione dell’ufficio, diritti di licenza, noleggio veicoli e altro
  • Strategia aziendale — si tratta di una precisa descrizione per iscritto della tua società, inlcuso industria, clienti target, strategie di marketing e di vendita, e previsioni di mercato e rischi
  • Business plan — si tratta di un documento riassuntivo contenente tutti gli altri documenti sul tuo piano finanziario e spese previste che spiega l’alto livello funzionale della tua società

Tutto questo potrebbe sembrare esagerato, ma è possibile trovare modelli di questi documenti sulla maggior parte, se non su tutti, i portali di servizio web ufficiali della tua città. E’ importante saper interpretare le voci in tedesco, ma il formato è ampiamente lo stesso dei documenti nella tua lingua madre. Se non hai mai compilato prima questi tipi di documenti e non sei sicuro sulla cifra esatta dei tuoi requisiti o redditi di capitale, semplicemente presenta la tua stima migliore.

Conti business N26

Dal nostro conto a canone zero ai conti premium, trova quello adatto alle tue esigenze.
Confronta i conti business N26
Piani aziendali N26.

Dichiarazione delle imposte

Una volta generato il reddito proveniente dal tuo lavoro da libero professionista o da lavoratore autonomo, devi dichiarare le tue tasse. Innanzitutto, ti serve un Numero di Identificazione, o Identifikationsnummer, riferito al Steuer-ID, o Steueridentifikationsnummer. Se è la prima volta che vivi e lavori in Germania, il tuo Numero di Identificazione ti verrà inviato automaticamente dallo stato entro una settimana dopo aver preso il domicilio. Se invece hai già vissuto in Germania, puoi consultare il sito web dell'Ufficio Federale delle Imposte o recarti presso il tuo ufficio delle imposte locale che ti assegnerà il Numero di Identificazione seduta stante. Ti servirà portare con te il tuo passaporto. Il Numero di Identificazione ti verrà assegnato solo una volta, quindi se torni in Germania o cambi il tuo indirizzo, non te ne verrà assegnato uno nuovo.

Inoltre, ti serve un Codice Fiscale o Steuernummer, che è separato dal tuo Numero di Identificazione. Ti serviranno entrambi i documenti per dichiarare le tue tasse. Per farti assegnare il tuo Codice Fiscale, devi compilare questo modulo, un ‘Fragebogen zur steuerlichen Erfassung’ (questionario per la rilevazione fiscale). Una volta completata la parte più difficile, spedisci la lettera al tuo ufficio delle imposte più vicino, che puoi trovare facendo una ricerca con “Finanzamt + la tua città” su Google. Pronto per iniziare la tua avventura in Germania?

Se hai trovato utile tutto ciò, consulta anche la guida informativa su ‘come fare’ dedicata agli expat in Germania qui, articoli più specifici su come trovare un appartamento, come aprire un conto in banca e come gestire i tuoi risparmi.


Trasferirsi in Germania può essere complicato, specialmente per quanto riguarda la burocrazia: per questo, aprire un conto in banca non dovrebbe essere un ostacolo in più. Con N26 puoi aprire un conto in Germania in pochi minuti, direttamente dal tuo smartphone. Ti basta un indirizzo tedesco, anche senza Anmeldung. E grazie all’IBAN tedesco, potrai gestire in modo pratico e veloce bollette, pagamenti e stipendio. Inoltre, non dovrai più preoccuparti delle commissioni nascoste. Hai domande? Contattaci: il Supporto Clienti N26 parla italiano. Ti diamo il benvenuto in Germania!

Articoli simili all'argomento

Di N26

Love your bank

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni contrattuali ed economiche fare riferimento ai fogli informativi.

Articoli correlati

Ti potrebbero anche interessare...

Domande frequenti sul lavoro da freelance: tutto quello che devi sapere per lavorare come freelance nel 2020

Diventare freelance è un cambiamento importante e, spesso, può sembrare un salto nel vuoto. Scopri le risposte alle domande più frequenti sul lavoro da freelance.

Come fissare le tariffe da freelance

Definire le tue tariffe freelance può essere difficile, soprattutto all'inizio. Ecco alcuni consigli utili.

I 10 lavori da freelance più richiesti

Quali competenze freelance occorrono per avere successo sul mercato? Ecco alcuni lavori da freelance che potresti prendere in considerazione.