matrimonio.

Sopravvivere alla stagione dei matrimoni senza spendere troppo

Inizia la stagione dei matrimoni e delle spese: scopri come calcolare i soldi da mettere in busta regalo e come risparmiare sul resto, dagli abiti al viaggio.

4' di lettura

L’estate è la stagione dei matrimoni, e quindi dei regali e delle spese più alte del solito. Certo ci si sposa tutto l’anno, ma tra giugno e settembre, come certifica l’Istat, avvengono la maggior parte dei matrimoni (più del 50%) e quasi tutti i matrimoni religiosi, che sono quelli più tradizionali e prevedono festeggiamenti più classici. 

In Italia ci piace fare le cose in grande, soprattutto quando c'è aria di festa: cerimonie che durano una giornata intera, o anche un weekend per gli amici degli sposi, spesso invitati a trattenersi in incantevoli località di vacanza. Non si bada a spese sulla location, né sulla musica, né sul menu del rinfresco. 

In questo periodo il rischio è di ritrovarsi con il conto in banca disastrato da tutte le spese, e la busta agli sposi non è che una voce tra le tante che prevede la partecipazione a un matrimonio. Per questo è importante non perdere d’occhio le proprie finanze: non è semplice, ma è possibile con i consigli giusti.

Trova l’abito giusto al giusto prezzo

Qual è l’abito giusto per un matrimonio? Dipende: bisogna essere eleganti ma non più degli sposi, sportivi ma non troppo, comodi ma con classe. Dipende poi se il matrimonio è di giorno o di sera.

Non spendere troppi soldi per l’abito da cerimonia è una scelta saggia, considerando che il vestito verrà utilizzato solo per qualche occasione: una buona soluzione può essere rivolgersi a un outlet o a un negozio second hand (sicuramente ce ne sono nella tua zona) o ancora, comprare vestiti online a prezzo contenuto e discreta qualità in negozi come Asos o Zalando.

Non sono rari, negli ultimi anni, i matrimoni a tema. In quel caso, soprattutto se il tema o il colore richiesto è ricercato, la soluzione è semplice: il noleggio. Già, il vestito può essere anche affittato, con un occhio di riguardo in più per il portafoglio l’ambiente e lo spazio nel tuo armadio.

Viaggio e alloggio nei dintorni

Ci sono poi le spese di viaggio e di alloggio. Spesso i matrimoni estivi sono in luoghi fuori città, posti suggestivi e romantici che però sono difficili da raggiungere. Magari si sposa quell’amico che si è trasferito dall’altra parte d’Italia, o l’amica che sceglie di tornare nella terra natale per un giorno così importante. Insomma, al costo dello spostamento spesso si deve aggiungere anche quello di una o più notti di permanenza.

Per risparmiare viaggiando con pochi soldi, la prima cosa da fare è comprare i biglietti e prenotare i soggiorni per tempo: non hai scuse, l’invito al matrimonio lo hai ricevuto da mesi, non sono cose che si improvvisano! E si sa, prima si acquista il biglietto, più si risparmia. Un’altra possibilità è quella di trovare posti di interesse, culturale o gastronomico o di relax, nella zona vicina a quella del matrimonio: così puoi agganciare alla cerimonia una mini vacanza, magari dal giovedì al lunedì, quando i biglietti dei voli costano molto meno.

Quanto mettere nella busta del regalo per il matrimonio?

Veniamo al punto: la busta per gli sposi. Quanti soldi spendere per un regalo di matrimonio? Ovviamente una regola generale non c’è, perché le variabili da tenere in considerazione sono troppe, però si possono usare dei parametri, una specie di algoritmo o formula di calcolo per la busta.

Una volta si usava la busta vera e propria, ora è molto più semplice includere direttamente nell’invito l’IBAN degli sposi. Altri ancora, si affidano a siti dove si possono fare versamenti sotto forma di contributo al viaggio di nozze.

Ecco alcuni elementi che possono aiutarti a determinare quanti soldi inviare agli sposi per il matrimonio: 

  • Se hai già fatto un regalo per l’addio al celibato o nubilato
  • Se hai già fatto un regalo importante per la nascita dei figli (oggi non è raro che ci si sposi dopo questo avvenimento)
  • Se partecipi con altre persone: in quanti siete a essere incluse nell’invito? La cerimonia è una spesa importante per gli sposi, perciò se ti presenti con partner e tre figli, la cifra da inviare per la busta dovrà sicuramente essere un po’ più alta
  • Verificando la spesa media sostenuta da parenti o amici invitati allo stesso matrimonio

Con N26 organizzi al meglio le spese

Se hai un conto N26, puoi usufruire di diversi vantaggi per gestire al meglio le tue finanze anche in periodi come questo.

Se il primo segreto per risparmiare è quello di definire un budget e non sforarlo, N26 ti dà gli strumenti per organizzare le spese della stagione, impostando uno spazio per raccogliere soldi in vista delle cerimonie, o permettendoti di dividere le spese del regalo con gli altri partecipanti al matrimonio. Con Statistiche, inoltre, tieni sotto controllo tutte le entrate e le uscite.

Se poi uno degli sposi è cliente N26, puoi usare MoneyBeam per inviare la tua partecipazione alla busta regalo in un istante inserendo magari una GIF a tema, senza commissioni e soprattutto senza dover inserire lunghe coordinate bancarie. Un risparmio non solo economico, ma anche di tempo!

Articoli simili all'argomento

Di N26

Love your bank

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni contrattuali ed economiche fare riferimento ai fogli informativi. Limitazioni alla nuova clientela N26. La Succursale Italiana di N26 è stata recentemente oggetto di un provvedimento da parte della Banca d'Italia.

Articoli correlati

Ti potrebbero anche interessare...
l'uomo prendendo appunti su un calendario.

Come rendere realistici i tuoi obiettivi di risparmio

Non sempre riesci a raggiungere i tuoi obiettivi finanziari? Ecco qualche consiglio per rendere le cose più semplici.

immagine della caratteristica statistiche di conto corrente N26 che mostra la spesa in generi alimentari.

Come creare un bilancio familiare

Pianificare le spese familiari può sembrare un’impresa, ma con qualche accorgimento può dare grandi soddisfazioni! Continua a leggere per scoprire come creare un bilancio familiare senza fatica.

una giovane donna e un giovane uomo che attraversa la strada trasportano scatole in movimento.

Quanto costa andare a convivere? Qualche consiglio per gestire le spese mensili

Andare a convivere significa anche pianificare un bilancio familiare. Consulta la nostra guida e scopri come gestire in armonia le spese per la nuova casa.