Come riconoscere una truffa su Facebook

Con quasi 3 miliardi di utenti attivi ogni mese, le truffe su Facebook stanno aumentando a dismisura. Leggi qui per scoprire come riconoscere una truffa sul social media più utilizzato al mondo.

7' di lettura

Con quasi 3 miliardi di utenti attivi ogni mese nel 2021 e un'enorme quantità di dati personali condivisi dai suoi utenti, Facebook rappresenta un vero e proprio supermercato delle truffe online. In questo articolo ti spiegheremo come riconoscere una truffa su Facebook e proteggere la tua identità digitale nel migliore dei modi.

Facebook: un focolaio di truffe

Buona parte della popolazione italiana (più del 60%) utilizza attivamente il social media di Mark Zuckerberg ogni mese, per questo le truffe su Facebook sono diventate sempre più sofisticate. Inoltre, con l’accesso ai dati personali di miliardi di utenti, i truffatori hanno a disposizione tutto ciò di cui hanno bisogno per riuscire nel loro intento.

Nel 2020, ad esempio, i dati personali (nome e cognome, data di nascita, numero di telefono e indirizzo email) di oltre 500 milioni di utenti di Facebook sono stati pubblicati su un forum di criminalità informatica. Tramite questi dati, i criminali possono tentare di accedere al tuo account, rubare la tua identità sui social media od ottenere i tuoi dati bancari inviandoti un’email per risalire ai tuoi dati di accesso, una pratica chiamata phishing.

Per evitare le truffe su Facebook, dovrai sempre fare molta attenzione a riconoscere gli stratagemmi utilizzati da questi criminali.

Ecco una lista delle truffe più comuni su Facebook:

  • La truffa "Chi ha visitato il mio profilo". In sostanza, ricevi una notifica su Facebook che ti invita a installare un software grazie al quale potrai scoprire chi visualizza il tuo profilo, quando in realtà stai scaricando un virus che può compromettere i tuoi dati personali. Al momento, infatti, non è possibile sapere chi visualizza il tuo profilo Facebook.
  • Le truffe via webcam (chiamate anche “sextortion”). Con questo tipo di truffa i criminali risalgono ai video più intimi di una persona, minacciandola di pubblicarli e chiedendo una somma di denaro in cambio.
  • Concorsi falsi, accesso a video privati di celebrità o ad articoli speciali, cambio di colore del profilo Facebook o quiz vari. Questi stratagemmi utilizzano lo stesso sistema della truffa relativa alle visite al profilo. Per ottenere i vantaggi promessi, dovrai scaricare un programma che installerà un virus sul dispositivo per accedere ai tuoi dati personali.
  • Richieste di amicizia da account falsi. Quando ricevi una richiesta di amicizia da una persona sconosciuta fai sempre molta attenzione, circa il 10% dei profili Facebook è falso. Stratagemmi sentimentali, campagne di disinformazione o tentativi di ottenere i tuoi dati sono le truffe più comuni messe in atto utilizzando degli account falsi. Alcuni profili sono addirittura gestiti in modo completamente automatico tramite bot e non da persone reali. Questo tipo di truffa può avvenire anche tramite l’account hackerato di uno dei tuoi amici su Facebook.
  • Messaggi sospetti su Facebook Messenger. Se ricevi un messaggio sospetto da uno dei tuoi contatti con note del tipo "Guarda, questo ti assomiglia!" insieme a un link, evita di cliccare sul link: potrebbe trattarsi di un tentativo di phishing. In generale, quando ricevi un messaggio impersonale o strano da uno dei tuoi contatti su Messenger che ti invita a cliccare su un link, ti chiede denaro o ti annuncia che hai vinto un concorso, è molto probabile che si tratti di qualcuno che sta cercando di truffarti.

Come riconoscere un account Facebook falso

Una persona che non conosci ti ha contattato su Facebook? Questo potrebbe essere il primo segnale di allarme. Ecco alcuni consigli per capire se un profilo Facebook è autentico:

  • Copia l'URL della foto del profilo in Google Immagini. In questo modo, scoprirai se il proprietario dell'account ha utilizzato una foto presa da Internet.
  • Verifica che l'URL del profilo corrisponda al nome dell'account. Se l'account è stato violato, questi due dati potrebbero essere differenti tra loro.
  • Dai un’occhiata alle informazioni disponibili sull'account, compresi i gruppi di cui la persona fa parte, gli amici e la sua posizione. Se gli amici sembrano sparsi in tutto il mondo o se le informazioni visibili sono poche, si tratta probabilmente di un profilo falso. 
  • Nel caso delle pagine Facebook, assicurati che siano verificate. Se hanno pochi o nessun post, sono piene di errori ortografici o hanno pochi "mi piace", ti consigliamo di fare sempre molta attenzione.

Furto di identità su Facebook

Immaginati di aprire Facebook e scoprire che è stato creato un profilo corrispondente al tuo, con le tue foto e i tuoi dati. Questo è considerato un furto di identità. Gli hacker hanno generalmente bisogno delle seguenti informazioni chiave per rubare la tua identità su Facebook:

  • Nome e cognome
  • Il tuo indirizzo email
  • Le tue foto
  • I nomi dei tuoi contatti

Nella maggior parte dei casi, il loro obiettivo è quello di creare un account falso e aggiungere i tuoi amici per truffarli, diffondere informazioni errate o danneggiare la tua reputazione. I tuoi dati possono essere utilizzati anche per creare un account falso con lo scopo di compiere truffe immobiliari.

Come segnalare ed eliminare un account Facebook falso

Ti stai chiedendo come eliminare un account falso su Facebook? La prima cosa da fare è segnalarlo alla piattaforma. Questo tipo di segnalazione è piuttosto semplice e consentirà al gigante dei social media di rimuovere il profilo. Ecco come fare:

  • Vai sul profilo in questione
  • Clicca sui tre puntini a destra, sotto la foto di copertina
  • Clicca su “Cerca assistenza o segnala il profilo”
  • Seleziona “Account falso” e clicca su “Invia”

Riceverai un’email di conferma e Facebook deciderà in seguito se l'account che hai segnalato è conforme o meno ai suoi "Standard della community" e in base a questa verifica deciderà se eliminarlo.

Il tuo profilo è stato violato? Continua a leggere per scoprire come segnalare un furto d'identità su Facebook.

Come posso segnalare un furto d'identità su Facebook?

Ecco come segnalare un furto d’identità su Facebook:

  • Vai sul profilo in questione
  • Clicca sui tre puntini a destra, sotto la foto di copertina
  • Clicca su “Cerca assistenza o segnala il profilo
  • Seleziona “Finge di essere qualcun altro
  • Seleziona il problema che hai riscontrato e clicca su “Invia

Se non hai un account Facebook, puoi utilizzare questo modulo. Se vuoi segnalare qualcuno che ha rubato la tua identità o quella di un familiare o amico su Messenger, ti invitiamo a seguire questa guida.

Ci teniamo a ricordarti che il furto d'identità e la frode informatica sono considerati reati in Italia (articoli 494 e 640 del Codice Penale), punibili con una reclusione da 1 a 6 anni e una multa da 600 € a 3.000 €. Per questo, oltre a segnalare il caso a Facebook, ti consigliamo di sporgere denuncia. Ricordati di conservare una serie di prove come gli screenshot dell'account in questione e l’URL. Se necessario, informa la tua banca, blocca i pagamenti e rinnova i tuoi documenti d’identità. 

Cosa devi sapere su N26 e Facebook

  • N26 ha un account Facebook in Italia. Ecco l'URL del suo profilo unico: @N26IT.

Il profilo Facebook di N26 è certificato da Facebook e contrassegnato da un bollino blu. Il logo e l'intestazione del profilo riprendono i colori del nostro marchio e riflettono la nostra identità visiva. Questo account è attivo da diversi anni e lo utilizziamo per pubblicare regolarmente contenuti di qualità relativi al nostro marchio: articoli del blog, immagini, link al nostro sito web, ecc. Inoltre, i nostri follower interagiscono con noi mettendo “mi piace” ai nostri post e lasciando dei commenti.

Ecco cosa devi tenere sempre bene a mente quando cerchi di verificare l'autenticità di un messaggio:

  • N26 non ti contatterà mai tramite Facebook o altri social media

N26 ha un team di Supporto Clienti dedicato a cui puoi rivolgerti anche tramite i  nostri canali di social media. Tuttavia, i nostri team non ti invieranno mai un messaggio privato senza che tu ci abbia inizialmente contattato. Quindi, se ricevi un messaggio privato all'improvviso da qualcuno che dichiara di lavorare per N26, non cliccare mai sui link presenti all’interno della comunicazione: potrebbe trattarsi di tentativi di phishing volti a rubare le tue informazioni personali.

  • I dipendenti di N26 non ti contatteranno mai con il loro account Facebook personale
  • N26 non offre prestiti, codici sconto o offerte di lavoro su Facebook. Diffida di qualsiasi post o messaggio privato che possa promettere questo tipo di offerte e di qualsiasi comunicazione in cui la qualità delle immagini o dell'ortografia non è delle migliori.

Per salvaguardare al meglio il tuo profilo Facebook ed evitare le frodi online, dai un’occhiata alla nostra guida su come proteggere la tua identità digitale.

Di N26

La banca che ti conquisterà.

Articoli correlati

Ti potrebbero anche interessare...
Ragazza sola.

Romance scam: cos’è e come difendersi

Il romance scam, o truffa sentimentale, è uno dei fenomeni in maggiore aumento in Italia. In questo articolo, ti aiutiamo a capire come riconoscerla e ti forniamo informazioni utili per proteggerti.

Un uomo che si registra come libero professionista con un desktop.

Come proteggere la tua identità digitale

Le frodi online aumentano sempre di più, costringendoci a essere più vigili quando navighiamo online. Continua a leggere per scoprire come proteggere al meglio la tua identità digitale.

Furto o smarrimento del telefono: 5 cose da fare

Ti è successo di perdere o di subire il furto del tuo smartphone e ti stai chiedendo cosa fare? Segui questi 5 accorgimenti per proteggerti.