Cuore con bandiera ucraina e stelle Eurovision.

Quali sono i costi reali dell’Eurovision?

L’Eurovision è un concentrato di musica, cultura e giochi che presenta un conto salato a fan e organizzatori. Scopri quali sono i suoi costi reali in questo articolo.

7' di lettura

L’Eurovision, il concorso musicale internazionale più longevo del mondo, è uno spettacolo all’insegna di musica, cultura e giochi pirotecnici. Gli artisti in gara, provenienti da 37 Paesi, si esibiranno secondo le stime di fronte a una platea virtuale di 160 milioni di persone. Quest’anno la finale si tiene nel Regno Unito, a Liverpool, il 13 maggio. 

I biglietti andati esauriti in appena 36 minuti, i prezzi di hotel e Airbnb a Liverpool schizzati alle stelle (fino a +380%) e i 2,3 milioni di euro sborsati dalla città per l’organizzazione della manifestazione trasformano l’Eurovision non solo in una grande opportunità sul piano economico, ma anche in un evento dal conto salato. Continua a leggere per scoprire quanto costa davvero questo concorso musicale. 

Come funziona l’Eurovision

Nato nel 1956, l’Eurovision Song Contest è un concorso musicale annuale trasmesso in TV dove si danno appuntamento artisti provenienti principalmente da Paesi europei. Ogni Paese è rappresentato da un artista o un gruppo che presenta un proprio brano di fronte a milioni di telespettatori e al pubblico che assiste dal vivo all’evento. Le esibizioni sono note per il loro stile kitsch ed eccentrico e sono accompagnate da imponenti giochi pirotecnici, abiti stravaganti e coreografie spettacolari. Si tratta di fatto di un’esperienza a 360 gradi, completata da alcuni dei testi musicali più bizzarri in circolazione. 

Al termine delle esibizioni, i cittadini dei Paesi in gara votano la loro canzone preferita. Il risultato viene combinato con i voti della giuria ufficiale dell’Eurovision formata da cinque esperti, di cui un cantante, un DJ, un compositore, un paroliere e un produttore. Il punteggio finale compare su un tabellone trasmesso in diretta TV, per un effetto suspense assicurato. 

Quanto costa un biglietto per l’Eurovision

I biglietti per l’edizione 2023 dell’Eurovision sono andati sold out in appena 36 minuti. Tra i vari eventi previsti nei due giorni, i fan hanno potuto acquistare i biglietti per uno dei tre spettacoli dell’Eurovision in programma alla Liverpool Arena, in grado di ospitare 11.000 spettatori.

Prova giurie (jury show): 115-315 € a biglietto

La prova giurie, che si tiene la sera prima degli spettacoli dal vivo, non viene trasmessa in TV e consente ai membri delle giurie di guardare e votare le varie performance. Le esibizioni si svolgono in presenza di un pubblico ricalcando lo spettacolo dal vivo in programma il giorno successivo, compresi gli opening e interval act.

Spettacolo per famiglie (family show): 90-215 € a biglietto

Il “Family show” si svolge qualche ora prima della finale trasmessa in TV. L’orario pomeridiano fa di questo spettacolo uno show perfetto per le famiglie che non vogliono perdersi l’Eurovision. 

Spettacolo dal vivo (live show): 180-430 € a biglietto

I biglietti più ambiti e costosi sono quelli per il live show, ossia lo spettacolo principale trasmesso in televisione. Chi li acquista assiste a tutte le esibizioni e alla votazione in diretta, per poi godersi la performance finale interpretata dal vincitore del concorso di quest’anno.

Boom dei prezzi degli hotel per l’Eurovision

L’edizione 2023 dell’Eurovision avrebbe dovuto svolgersi in Ucraina, uscita vincitrice dall’evento del 2022 con la Kalush Orchestra. Tuttavia, a causa dell’invasione russa ancora in corso, quest’anno a ospitare lo spettacolo è il Regno Unito, classificatosi al secondo posto nella scorsa edizione. Dopo un serrato testa a testa fra varie città del Paese, tra cui Birmingham, Glasgow, Leeds, Manchester, Newcastle, Sheffield e Liverpool, ad avere la meglio è stata quest’ultima, che ha dunque l’onore di accogliere l’Eurovision 2023. 

Alla notizia, resa nota lo scorso ottobre, che Liverpool avrebbe ospitato l’evento, molti hotel e Airbnb hanno annullato le prenotazioni già ricevute aumentando i prezzi. In quella che è da tanti considerata una delle città del Regno Unito meno costose da visitare in primavera, molti gestori e proprietari hanno subito colto l’occasione per approfittare dei 150.000 visitatori extra attesi a Liverpool nel fine settimana dell’Eurovision.

Neanche 12 ore dopo l’annuncio della città ospitante l’edizione 2023 dell’Eurovision, per il weekend dell’evento nel 99% degli hotel le stanze erano state tutte prenotate, spesso a prezzi stratosferici. Al Britannia Adelphi Hotel, una stanza singola che di solito costa 60 € a notte è arrivata a toccare quota 790 €. Lo stesso vale per le camere low-cost fuori dal centro città: se di norma sono disponibili a circa 40 € a notte, dopo la nomina di Liverpool il loro prezzo è salito a circa 3.100 €.

Airbnb: a Liverpool prezzi aumentati di 3,5 volte  

Visto che il centro di Liverpool ospita appena 84 hotel, Airbnb, in collaborazione con Visit Liverpool, ha invitato i residenti a comunicare la disponibilità dei loro immobili per far fronte alla crescente richiesta di alloggi. Tuttavia, le cose sono rapidamente sfuggite di mano e vari clienti hanno segnalato che le prenotazioni da loro effettuate prima dell’annuncio dell’evento erano state cancellate dai proprietari, che potevano così mettere nuovamente a disposizione gli alloggi a un prezzo più alto. Rispetto al prezzo medio per una sistemazione a Liverpool durante il fine settimana, sul portale Airbnb si è osservato un aumento del 358,6%, di poco inferiore al +383,4% fatto registrare dagli hotel.

Spese ed entrate per Liverpool, sede dell’Eurovision

Per organizzare l’evento, Liverpool ha sborsato 2,3 milioni di euro di fondi della città, a cui si aggiunge una somma di pari importo stanziata dall’autorità combinata del distretto metropolitano di Liverpool. Ulteriori contributi sono arrivati anche dall’Unione europea di radiodiffusione, dalla BBC e dal governo del Regno Unito, per un investimento totale pari a circa 11,3 milioni di euro. 

Tuttavia, questi costi non sono che una piccola parte dei vantaggi economici che la città si aspetta di ottenere dall’evento. Secondo le stime, grazie all’Eurovision l’economia locale potrà contare su circa 34 milioni di euro di entrate. Le previsioni di alcuni esperti sono addirittura ancora più rosee, in una città in cui il 47% dell’economia vive di turismo.

L’impatto dell’Eurovision sul settore ricettivo di Liverpool

In molti ritengono che l’Eurovision inietterà linfa vitale nel settore ricettivo e nelle aziende di Liverpool che vivono di turismo, su cui gravano gli effetti della pandemia di COVID-19 e dell’attuale aumento del costo della vita. La città è nel pieno dell’euforia per questo grande evento musicale, dai teatri che propongono spettacoli dedicati all’Eurovision fino all’Eurofestival, che per due settimane avrà come protagoniste 24 nuove commissioni, perlopiù frutto di collaborazioni tra artisti britannici e ucraini. 

Sebbene l’Ucraina non abbia potuto ospitare l’edizione di quest’anno, il settore ricettivo di Liverpool ha deciso di rendere omaggio al Paese vincitore dell’Eurovision 2022. I ristoranti propongono menù speciali all’insegna della fusione tra la cucina ucraina e quella di Liverpool, mentre una distilleria della città ha lanciato un gin con estratti vegetali ucraini all’interno di una bottiglia in stile palla da discoteca.

Pianificare le spese per un evento costoso

L’acquisto del biglietto non è quasi mai l’unica voce di spesa legata alla partecipazione a un evento come l’Eurovision. Dal viaggio all’alloggio, passando per il cibo, le bevande e i souvenir, spesso e volentieri la spesa totale finisce per superare ampiamente il costo del biglietto.

Per programmare in modo efficiente il budget per un grande evento, quando fissi i tuoi obiettivi di risparmio ricorda di includere nel calcolo anche tutte le spese aggiuntive. Facendoti un’idea precisa dei costi legati alla partecipazione, eviterai brutte sorprese in un secondo momento. Inoltre, sapendo che le tue spese e le tue finanze sono sotto controllo, potrai goderti l’evento con maggiore serenità.  

Se non hai mai pianificato un budget prima d’ora, ti consigliamo di seguire la regola del 50/30/20. Questo semplicissimo metodo ti accompagnerà nel tuo percorso di risparmio aiutandoti a trovare un equilibrio tra spese essenziali e non.


Il tuo denaro con N26

Con N26, risparmiare in vista del prossimo grande evento è un gioco da ragazzi. Usa Spaces per creare fino a 10 spazi separati e dal tuo conto principale per raggiungere i tuoi obiettivi futuri. Inoltre, grazie alle notifiche push istantanee che ti informano di ogni movimento sul tuo conto corrente, monitorare in tempo reale il tuo denaro non è mai stato così facile. Ma non è tutto: puoi approfondire le tue abitudini di spesa con Statistiche e fare il punto della situazione con la funzione Panoramica mensile. Trova il conto che fa per te.

Di N26

Love your bank

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni contrattuali ed economiche fare riferimento ai fogli informativi. Limitazioni alla nuova clientela N26. La Succursale Italiana di N26 è stata recentemente oggetto di un provvedimento da parte della Banca d'Italia.

Articoli correlati

Ti potrebbero anche interessare...
Una persona con un gatto sul divano rosa.

In solitaria, con i tuoi cari o con il tuo amico a quattro zampe: festeggia San Valentino a modo tuo

Il giorno di San Valentino puoi celebrare l’amore in tanti modi diversi, qualunque sia la tua situazione sentimentale.

Un gruppo di amici siede su una panchina all'aperto.

Come iniziare a risparmiare insieme

Risparmiare in vista di un nuovo acquisto può risultare complicato, ma se l’obiettivo di risparmio è condiviso la motivazione aumenta... e anche il divertimento!

Fiori nuziali su un arco.

Sposarsi o non sposarsi: in che modo il matrimonio incide sulle tue finanze

Al giorno d’oggi, prima di pronunciare il fatidico “sì”, occorre considerare una serie di fattori importanti. Scopri i pro e i contro del matrimonio da un punto di vista economico.