N26 logo.
Torna al BlogTecnologia e sicurezza

Che cos’è la PSD2 e che cosa cambierà per te?

Il 14 settembre 2019 entra in vigore la nuova Direttiva Europea sui Servizi di Pagamento (conosciuta come PSD2), introducendo nuove regolamentazioni nell’ambito della sicurezza e dell’accesso al tuo conto da parte di prestatori di servizi di pagamento terzi. Qualche giorno fa, ti abbiamo inviato un’email per spiegarti cosa cambierà con l’introduzione di questa direttiva e per informarti che avremmo dovuto aggiornare alcune procedure.

Questi cambiamenti hanno l’obiettivo di semplificare le procedure bancarie e rafforzare ulteriormente la sicurezza del tuo conto.

Come contribuirà la PSD2 a migliorare la mia esperienza bancaria con N26?

Le regolamentazioni e direttive bancarie sono un argomento piuttosto complesso. Per rendere tutto più semplice, ti proponiamo un piccolo riassunto di quello che cambierà nella gestione del tuo conto N26:

Autenticazione a due fattori

L’autenticazione a due fattori, conosciuta anche come Autenticazione Forte del Cliente, aggiunge un ulteriore livello di sicurezza al tuo conto. Da adesso, ogni volta che cercherai di accedere al tuo conto da un browser o da un dispositivo che non è associato al tuo conto N26, riceverai una notifica sul tuo dispositivo associato. A questo punto, ti basterà confermare che sei tu che stai tentando di accedere al tuo conto.

In questo modo, anche se qualcun altro dovesse impossessarsi della tua password, questa persona non potrà accedere al tuo conto senza prima confermare l’accesso sul tuo dispositivo associato. Per evitare ogni tipo di problema durante l’accesso, dovresti sempre dissociare i tuoi vecchi dispositivi o numeri di telefono dal tuo conto N26 e poi associare il tuo nuovo smartphone.

L’autenticazione a due fattori avviene già in automatico ogni volta che accedi al tuo conto dall’app mobile N26 tramite il tuo smartphone associato. In questo caso, quindi, non avrai bisogno di verificare l’accesso. Assicurati però di aggiornare la tua app e di utilizzare l’ultima versione disponibile, che al momento è la versione 3.33.

Open Banking

La PSD2 ti permette di autorizzare prestatori di servizi di pagamento terzi certificati (detti TPP o Third Party Providers) ad accedere al tuo conto N26 in tutta sicurezza, perché possano appunto offrirti i loro servizi (procedura detta “Open Banking”). Questi ultimi ti permetteranno, per esempio, di effettuare un acquisto su un sito internet che offre servizi di disposizione di ordine di pagamento (in inglese PIS o Payment Initiation Services) o di autorizzare un servizio di informazione sui conti (in inglese AIS o Account Information Service) a raccogliere dati dai diversi conti correnti che potresti avere e aggregare questi conti in un unico luogo.

Per poter trasmettere i dati necessari ai prestatori di servizi di pagamento terzi certificati che utilizzi collaboriamo con Token.io, che autorizza l’accesso di terze parti in tutta sicurezza. Per saperne di più, leggi questo articolo.

Informativa sulla privacy

L’Open Banking richiede il trattamento dei tuoi dati personali. Se desideri che un prestatore di servizi di pagamento terzo acceda al tuo conto N26 come spiegato sopra, forniremo a questo prestatore i dati personali di cui ha bisogno tramite il nostro partner Token.io. Stiamo aggiornando la nostra Informativa sulla privacy per includere tutti i cambiamenti introdotti dalla PSD2. Ricorda che invieremo i tuoi dati personali a prestatori di servizi di pagamento terzi unicamente se sarai tu a richiederlo esplicitamente.

Se vuoi saperne di più sui cambiamenti introdotti dalla PSD2, visita la sezione dedicata nel nostro Support Center.

Ma quindi… che cosa cambierà per te?

È fondamentale aggiornare sempre la tua app N26 alla versione più recente.

I tuoi dispositivi sono più sicuri quando il sistema operativo è aggiornato: per questo motivo, smetteremo di offrire aggiornamenti dell’app N26 per le versioni più vecchie di iOS e Android. Questo significa che, a partire dal 14 settembre, l’app N26 non funzionerà più per le versioni iOS 9 e 10 e Android 4 e 5. A partire da questa data, le nuove versioni dell’app N26 saranno supportate unicamente su iOS 11 e versioni successive (la versione standard degli iPhone 5s) e su Android 6 e versioni successive. Due mesi fa abbiamo inviato un’email ai nostri clienti che utilizzano versioni più vecchie, per dare loro modo di aggiornare per tempo il sistema operativo del loro smartphone. Se sei tra loro, ti preghiamo di fare riferimento a questa email per tutti i dettagli.

Se utilizzi un vecchio smartphone che non è compatibile con la versione più recente dell’app, potrai comunque utilizzare la tua Mastercard N26 per effettuare pagamenti e prelievi e accedere a N26 Web da un browser per visualizzare il tuo conto, ma non potrai approfittare di tutte le nuove funzionalità, correzioni e prodotti e non avrai più accesso all’app mobile.

Non possiamo più supportare le vecchie versioni di iOS e Android per via delle loro capacità limitate e dei nuovi requisiti di sicurezza in ambito bancario. Ci impegniamo continuamente a offrire gli standard di sicurezza più elevati, che sono in continua evoluzione: ecco perché ogni aggiornamento dell’app N26 è progettato per fornirti tutte le ultime correzioni e gli aggiornamenti di sicurezza, oltre che una migliore esperienza utente.

La nostra priorità è quella di rendere le funzionalità di sicurezza necessarie semplici e trasparenti, mettendo al centro le tue esigenze di utente. In questo modo, possiamo soddisfare le necessità dei nostri clienti, rimanendo conformi alle normative vigenti.

Articoli correlati

Ti potrebbero anche interessare...